Violenza sulle donne: Il video shock sulla tratta delle schiave

"end it", immagini dalla tratta delle schiave
Ecrit par

Ogni giorno, un camion anonimo trasporta una donna sottomessa in schiavitù. "End It", un video schock girato ad Atlanta negli Stati Uniti, mostra quello che possiamo solo immaginare.

Che cosa si nasconde dentro ai camion che vediamo passare ogni giorno? Dopo il video shock di una foto al giorno sugli abusi di una giovane modella, melty.it torna a parlare di violenza sulle donne. E lo fa con il video di "End It Movement", un gruppo di associazioni americane impegnata nella lotta contro la schiavitù. Il video di "End It" comincia con il rapimento violento di una giovane ragazza. Spaurita, malmenata, caricata a forza su un camion, la ragazza si trova in compagnia di altre donne vittime di violenza. Vestite a festa o con una normale tutta da lavoro, tutte aspettano di essere trasportate verso una destinazione sconosciuta. "End It" - "facciamola finita" - è un video di sconvolgente realismo. Il camion dentro cui sono imprigionate le ragazze attraversa la città di Atlanta (Georgia, Stati Uniti) durante una normale manifestazione sportiva. Ed ecco il miracolo: il rimorchio del camion diventa trasparente, le ragazze imprigionate dietro a un vetro sono sotto gli sguardi di tutti. Stupore, sgomento, inquietudine si diffondono tra il pubblico. Le ragazze, imprigionate, continuano a soffrire in silenzio come se nessuno potesse venire a liberarle.

Il video "End It" è stato girato durante il "Final Four" della Ncaa (National College Athletic Association), ad Atlanta il 6 Aprile. Ad assistere alla strana sfilata delle attrici imprigionate nel camion erano presenti almeno 60 mila spettatori. Il motivo: la tratta delle schiave coinvolge spesso eventi sportivi di rilievo. Sotto al vetro del camion, è impressa a chiare lettere una scritta significativa: "Ogni anno, delle donne sono vendute come schiave sessuali durante i maggiori eventi sportivi". Come riporta "End It Movement" - gruppo di associazioni che combattono contro la schiavitù guidate dal pastore Louie Giglio della Passion City Church Atlanta – sono 27 milioni le persone ridotte in schiavitù in 161 Paesi del mondo. Il video di "End It", pubblicato il 18 Aprile su Youtube, è diventato un fenomeno virale con oltre 100 mila visualizzazioni. Come recitano i titoli di coda: "Se puoi vederlo, perché non puoi fermarlo? ".

>>> Leggi su melty.it : Violenza sulle donne: La pubblicità di Clendy è un epic fail?

Crediti: liberta.it, End It Movement, achivio web