Valentina Nappi: Cosa ne pensa sulla violenza contro le donne?

Valentina Nappi sulla violenza contro le donne
Ecrit par

Valentina Nappi ha postato una foto su Instagram con la quale prende posizione sulla questione della violenza sulle donne. Ecco il punto di vista della pornosar campana.

Valentina Nappi fa dell'anticonformismo la cifra fondamentale della sua filosofia di vita. Se le sue idee politiche restano alquanto fumose e talvolta hanno il sapore della supercazzola - avete mai letto uno dei suoi post su MicroMega? - le sue posizioni sul ruolo della donna nella società ne fanno un'icona assai originale dell'anti-femmnismo, lontana anni luce dalle chiacchiere sia dei benpensanti di sinistra che dei bacchettoni cattolici. Il suo post su Instagram ne è un chiaro esempio. SI tratta di uno slogan trito e ritrito che viene sistematicamente rispolverato ogni volta che il tema della violenza sulle donne fa capolino nelle cronache dei giornali: "Real men don't hit women" (I veri uomini non feriscono le donne), recita la massima. Ma nella foto pubblicata da Valentina Nappi, gli indicatori di gender vengono cancellati e le parole "men" e "women" vengono sostituite dai generici "people" e "others".

Una foto pubblicata da Valentina Nappi (@instavalentinanappi) in data:

Lungi da noi criticare lo slogan originale, che è sacrosanto. Ci mancherebbe altro. Il problema è che specificare che i "veri uomini" non devono fare violenza sulle donne comunica indirettamente che le altre forme di violenza possano eventualmente essere accettate. Secondo questa logica, insomma, un uomo non può colpire una donna, ma non è detto che si condanni il contrario, cosa che pure avviene. Cosa significa? Che una donna, ad esempio, possa tranquillamente fare violenza psicologica su un uomo? O che un uomo possa picchiare i propri bambini o i propri animali domestici? E poi cosa significa "real men"? Chi è che stabilisce i criteri della virilità? E perché non si fa lo stesso con quelli della "real woman"? Cosa deve fare o non deve fare, invece, una vera donna? Non si sa. Nonostante il post della Nappi sia provocatorio, i commenti sono sorprendentemente concordi con lei. "Brava Vale, la violenza non ha genere", ha sintetizzato giustamente riccardo_dgu; mentre enrico_usai96 ha scritto: "Sentirlo dire da una donna mi riconquistare fiducia nel genere umano". E voi che ne pensate? Venite a dire la vostra twittando al nostro account @meltybuzz_it.

Crediti: Facebook