Valentina Nappi contro Il Foglio per l'editoriale su Rocco Siffredi

Valentina Nappi e Rocco Siffredi
Ecrit par

Valentina Nappi pubblica sulla sua pagina Facebook un editoriale de Il Foglio che parla della “redenzione” di Rocco Siffredi, ma a quanto pare non è d’accordo con quanto scritto nell’articolo. Scopri di più su meltyBuzz.

Valentina Nappi non è d’accordo sul contenuto di un editoriale che parla diRocco Siffredi ed il mondo del porno, pubblicato dall'ex quotidiano di Giuliano Ferrara “Il Foglio”. Di cosa parla quest’articolo che ha spinto Valentina Nappi a commentare: "Il Foglio non è male come carta igienica”? La giornalista Marianna Rizzini – autrice dell’editoriale – parla dell’evoluzione e della coscienza di Rocco Siffredi all’Isola dei Famosi: interessante è l’aspetto in cui lei lo paragona ad un componente dei “freak show” presenti nelle esposizioni dei primi del ‘900. L’immagine impressionante di Rocco Siffredi seduto al centro dello studio della Marcuzzi sembra in gabbia come un leone. Un leone da “mostra”: ovvero un “fenomeno da baraccone” ovvero la “redenzione della pornostar”. In questa lunga disquisizione in cui si parla anche delledichiarazioni rilasciate da Rocco Siffredi prima della partenza per l’Isola dei Famosi e soprattutto delle frasi incluse nel suo libro “Io, Rocco” in cui racconta la sua vita. Dall’infanzia trascorsa nella sua terra natale, Ortona con le classiche faide tra gruppetti di ragazzini ed il primo lavoro imbarcato su una petroliera per arrivare a Parigi dove ha avuto il suo primo lavoro come pornoattore, Rocco non ha mai nascosto nulla di sé e del suo passato.

Nell’accurata disamina della Rizzini compare anche il nome di Valentina Nappi, che viene definita come “professoressa” (sappiamo che lei è laureata in filosofia e che collabora con Micro Mega e di tanto in tanto si concede delle “comparsate” a La Zanzara su Radio24). La pornostar campana viene messa tra quei simboli di un porno che esce dall’ambiente a “luci rosse” per diventare un personaggio mediatico a tutti gli effetti. Che cos’è quindi che non è piaciuto a Valentina Nappi di questo editoriale? Sicuramente lei aveva già espresso il fatto di essere stata “delusa” da Rocco Siffredi per aver rinnegato il porno ed il fatto che la giornalista de Il Foglio la veda come una normale tappa della vita di una persona che nella sua maturità si rende conto che nella vita esistono anche altre cose oltre il sesso. Le avrà dato fastidio il fatto di essere stata etichettata come professoressa? O non le è piaciuta l’accurata analisi fatta dalla giornalista sulle grandi pornostar come Moana Pozzi e Cicciolina che anche loro avevano rivelato una coscienza socio-politica al di fuori dell’ambito del porno? La risposta non ci è del tutto chiara e saremmo curiosi di avere delucidazioni proprio da Valentina Nappi.

Crediti: Tiscali, Facebook