Twoorty: Il social network senza spam

Ecrit par

Un social network per ricevere e condividere solo i contenuti che ci interessano veramente. Questo è Twoorty, la prima "knowmunity" italiana senza spam, dove il punto d'incontro tra le persone sono gli interessi.

"Twoorty è un'autostrada: ti fa arrivare a tutti", spiega a melty.it Carlo Crudele, 33 anni, co-fondatore di Twoorty assieme ad Alice Cimini, 37. Twoorty è il nuovo social network a "o% spam", nel senso che annulla del tutto il contenuto indesiderato. "Su Facebook e Twitter è una gara continua a farsi condividere di più – spiega Crudele – Su Twoorty tutti possono vedere quello che pubblichi, se questo rientra nei loro interessi". Gli iscritti possono postare e condividere foto, video, notizie, eventi, curiosità e ricevere solo quelli desiderati. Possono anche scrivere e pubblicare direttamente, grazie a un editor di testo performante. Su Twoorty non è necessario "chiedere l'amicizia" o aggiungere contatti: sono i contenuti a essere condivisi, e le persone possono, se lo vogliono, entrare in contatto le une con le altre sulla base di interessi in comune. Per questo motivo Twoorty è stato definito anche la prima "knowmunity" italiana, dall'unione delle parole "knowledge", conoscenza, e "community", comunità.

Twoorty: Il social network senza spam

Funziona così: al momento dell'iscrizione, si selezionano i contenuti di cui si desidera ricevere gli aggiornamenti, suddivisi in macroaree semantiche. Cinema? Cucina? Gossip? Un algoritmo di proprietà della start up Twoorty categorizza automaticamente ogni contenuto pubblicato, grazie a un sistema di analisi e ricerca basato su 8 milioni di termini della lingua italiana. In base agli interessi selezionati, si ricevono gli aggiornamenti in linea con quanto vogliamo leggere. "Ma gli interessi delle persone sono qualcosa di mutevole e dinamico – aggiunge Crudele – La versione successiva di Twoorty sarà in grado di seguire anche questi continui cambiamenti". Twoorty, che è nato nel novembre 2011 come una piattaforma di collegamento tra piccole aziende e la loro clientela, ha già subito un restyling nel giugno 2012, che ne ha valorizzato l'aspetto "social" e lo ha fatto diventare quello che oggi conosciamo. Nel prossimo mese e mezzo, assicura il co-fondatore, dovrebbe essere in grado di aumentare la precisione con cui vengono schematizzati gli interessi di ciascuno degli utenti.

Twoorty: Il social network senza spam - photo
Twoorty: Il social network senza spam - photo
Twoorty: Il social network senza spam - photo
Twoorty: Il social network senza spam - photo
Twoorty: Il social network senza spam - photo

Gli iscritti, nel frattempo, hanno già superato le 5.000 unità, a cui vanno agggiunte un migliaio di aziende. Su Twoorty sono presenti alcuni giornalisti e blogger di chiara fama: Lello Voce, Giuseppe Granieri, Marco Minghetti, Gabriele Principato, Giacomo Keison Bevilacqua. Tra i blog collegati ci sono Diario di Guerra, Satisfiction, Viveredigusto, Le Dolci Ricette. E i blogger politici, come Beppe Grillo? "Se Beppe Grillo dovesse decidere di agganciare il suo blog a Twoorty... perchè no ? Su Twoorty le discussioni politiche sono quelle più accese e competenti", risponde Carlo Crudele. La nuova versione accoglierà anche le testate giornalistiche: "in un momento di crisi dell'informazione italiana, offriamo alle testate la possibilità di raggiungere direttamente le persone interessate a uno specifico contenuto. In questo modo – spiega Crudele – si potranno elaborare campagne di advertising in linea con gli interessi degli utenti". Al momento, il servizio è gratuito per tutti. Per le testate giornalistiche, entro fine 2013 il servizio potrebbe diventare a pagamento, proporzionale al numero di visualizzazioni dei singoli articoli pubblicati. Alla fine, anche chi vuole viaggiare in autostrada prima o poi incontra un casello.

>>> Leggi su melty.it: Cos'è "Spotted university": La nuova moda su Facebook