#TheDress, di che colore è il vestito: La bella addormentata nel bosco 2.0

Il vestito de La bella addormentata nel bosco
Ecrit par

Di che colore è il vestito? Bianco-oro o blu-nero? L’interrogativo trend topic su Twitter richiama le più importanti teorie sui media, ma anche la battaglia Disney di Flora e Serenella per il vestito di Aurora.

#TheDress è ancora trend topic internazionale e si mostra una cinguettata pratica di mille teorie sulla comunicazione: più che di manipolazione di massa e di ago ipodermico, qui si tratta dell’utente che si “automanipola”, mentre la (non? )-realtà macinata dal web si allarga a macchia d’olio; in un attimo, il nulla di ieri è il virale di oggi. Le celebrity, le soubrette, le soubrettine del sottobosco, la gente comune, il portinaio, il manager, l’universitario si affannano a dare la propria “vision” sul colore del vestito dopo il quesito lanciato da BuzzFeed, mentre qualcuno wannabe-rebel pensa di bypassare il tracciato ipercinguettato, come Selvaggia Lucarelli (“Il vestito è di una taglia che non mi entra”), Lucy Hale (“In ogni caso… questo vestito non lo indosserei mai”) e tanti altri. Ormai però i rivoli di questo dilemma sono così numerosi che a questo punto è meno mainstream esprimere semplicemente la propria opinione sul colore dell'abito che lanciarsi in battute o commenti pseudoironici.

#TheDress, di che colore è il vestito: La bella addormentata nel bosco 2.0

#TheDress è l’esperimento che illude il singolo di esprimere la propria libertà quando in realtà si sta mostrando più intrappolato di Silvio Pellico. Ma intrappolato da cosa? Dall’agenda setting (impastata tra media e sfera pubblica virale) che stabilisce ogni giorno “di cosa dobbiamo parlare”, dalle sanzioni in Russia all’Isis al cane di Berlusconi al lato B di Kim Kardashian. L’agenda setting è costruita tanto da “il potere oscuro dei media” quanto dal singolo utente sommato agli altri che, appassionandosi all’illusione ottica, contribuisce a costruire la scala degli argomenti di cui si deve parlare oggi e solo oggi, perché ieri non erano ancora nati e domani saranno già morti. #TheDress è anche la dimostrazione di come tutti pensano sia necessario e urgente esprimere il proprio punto di vista su qualunque cosa, convinti che l’umanità non potrebbe sopravvivere senza. #TheDress, che sembra assolutamente 2015, riprende una grande battaglia tra fate.

#TheDress, di che colore è il vestito: La bella addormentata nel bosco 2.0

Nove uomini su dieci non conoscono il vero finale de La bella addormentata nel bosco. Non si chiude proprio con un matrimonio, come pensano in molti, ma con uno scontro. Che ha anch’esso un precedente: mentre le tre fate madrine preparavano la torta e il vestito per il compleanno di Aurora, Flora e Serenella litigano: qual è il colore migliore per il vestito di una principessa? Rosa o blu? Nessuna delle due abbandona il proprio punto di vista e a colpi di bacchetta magica continuano a trasformare il vestito: rosa, blu, rosa, blu, cosa che si ripete anche durante la scena del ballo finale. Nessuna delle due lascia la sua posizione o propone il compromesso, a costo di rovinare il vestito. Qual è il collegamento con #TheDress? I tweet sono le bacchette magiche post-moderne? Abbiamo necessariamente bisogno di qualcosa per cui litigare per progredire? O, forse, è il punto di vista che caratterizza la natura sociale dell’uomo e, allo stesso tempo, lo condanna all’eterno ritorno.

Crediti: YouTube, Archivio web, Pinterest