The Walking Dead 6x02: Riassunto semiserio (Gifs)

Carol, The Walking Dead
Ecrit par

La 6x02 di The Walking Dead è andata in onda e abbiamo fatto la conoscenza dei Wolves, un gruppo di nobiluomini dove il più pulito ha quattro ergastoli ed è ricercato per traffico internazionale di organi.

E niente, la seconda puntata di The Walking Dead, "JSS" (acronimo che nessuno ha capito), è andata in onda e a me tocca fare questo benedetto riassunto. Vi avverto che oggi la simpatia non sarà il mio forte, dato che la mia isterica coinquilina ha deciso di passare tutta la notte a litigare col ragazzo, con il risultato che mi sono addormentata alle sette del mattino con un istinto omicida secondo solo a quello di Pacciani. In molti sono rimasti delusi dal fatto che per tutta la puntata non si siano visti né Rick né Daryl, ed effettivamente non vedere quel gran manzo di Norman Reedus un po' mi è dispiaciuto. Dopodiché, che ce ne facciamo di due bellocci sporchi di terra e sudore quando c'è Carol che entra in versione Black Block? Tra l'altro spero che non mi consideriate una persona orribile, ma la scena in cui c'è l'amica di Carol - di cui non ricordo assolutamente il nome - che fuma e viene attaccata a buffo da uno col machete, mi ha fatto ammazzare dalle risate. Tra l'altro è questo che ti meriti quando ti fumi le sigarette al mentolo, cretina.

L'episodio si apre con Enid, ragazzina nel pieno stadio adolescenziale dell'"odio tutti" che si trova con i suoi genitori in mezzo a un bosco. Mentre cercano di far ripartire la macchina - con calma eh, mica c'è fretta! - arriva un'orda di zombie, giusto in tempo per il pranzo. Che sembra abbiano gradito dopotutto.

Cette semaine, on démarre sur un flashback consacré à Enid, l'emo kid mystérieuse sur laquelle Carl a un crush.

Neanche la scena in cui i cannibali mangiano la gamba a Bob fa così schifo. Almeno quelli accendono una brace cazzo.

À un moment elle mange une tortue.

E dopo una ricca mangiata, ecco una gradevole composizione artistica.

Vabbè, ecco qui, questo è il simpatico passato di Enid, uno di quelli che fanno da pedegree per i futuri serial killer. Cambiamo scenario con Carol che dispensa consigli non richiesti di cucina e da lezioni di moralismo agli altri sul male che fanno le sigarette. Adesso, è vero che bene non fanno, ma cazzo: è pieno di zombie, l'età media si è abbassata a 2 anni e tre mesi, in giro è pieno di gente che se potesse ammazzerebbe anche la madre, e il tuo problema sono le mie sigarette? Dai, non rompere il cazzo e vai a spaventare qualche altro bambino del vicinato, che tanto è la cosa che ti riesce meglio. Madonna, che paura.

See original image

Ammettiamolo, questa scena fa troppo ridere.

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

Una banda di psicopatici che si fa chiamare Wolves, entra ad Alexandria, ammazzando tutti in maniera indiscriminata. Tutto questo non ha alcun senso, ma a noi va benissimo così. Perché farsi delle domande, quando neanche i registi hanno le risposte?

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

Ma ecco che sta per arrivare la scena migliore. Tutto ebbe inizio quando Carol si rese conto che un facinoroso gli aveva rubato il suo foulard.

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

Mentre Carol si riappropria dei suoi abiti da manif sauvage, ad Alexandria le persone cercano di trattare con i Wolves in maniera amichevole. Posso essere cattiva? Questi di Alexandria se la meritano un po' questa morte di merda. Davvero, non mi prendete per un essere orribile, ma se vivi in un apocalisse zombie non puoi credere di essere come Biancaneve nella Foresta Incantata (che quantomeno un occhio fuori dalla finestra ce lo buttava per vedere se stava arrivando la Regina). E se proprio vuoi farlo, poi non te la puoi prendere con gli altri però. O forse sì.

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

Ma ecco che ci siamo. C'è qualcuno che sta per entrare nella storia.

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

Qualcuno che secondo me adesso a Rick e Daryl gli rompe il culo. Girl Power, sistah.

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

"Se vi levate dal cazzo magari, che ho la lasagna al forno!".

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

"No, a te non ti do neanche il bordo cazzo!".

«The Walking Dead»: le recap de l'épisode 2

"Non è per niente, ma ci ho messo un casino di tempo per farla. E no, non te la do neanche a te, che mi sa che di lasagne ne hai viste in abbondanza da quando stai qui".

"Oh ragazzi è stato un piacere, ma dobbiamo andare. Facciamo un'altra volta!".

À la fin de l'épisode, Morgan réussit à faire partir les loups juste en leur disant qu'ils vont finir par se faire tuer (??????).

Ovviamente il peggio deve ancora arrivare ad Alexandria - vi ricordate gli zombie in after che stanno arrivando in città? - e questo sembra essere solo un assaggio dello schifo che ci sarà nella prossima puntata. Noi ci leggiamo la prossima settimana se non butto prima la mia coinquilina fuori dalla finestra - in tal caso mi troverete a Rebibbia. A mercoledì prossimo, con i riassunti cazzoni di The Walking Dead! Yo!

Crediti: Archivi Web