The Voice 3 : Noemi omofoba? Il tweet in sua difesa

The Voice 3 | Noemi | Omofobia
Ecrit par

Durante la terza puntata di The Voice 3, Noemi è stata tacciata di omofobia per una frase piuttosto infelice detta di fronte ad un concorrente. La cantante si è difesa via Twitter. Leggi il suo tweet su meltyBuzz.it!

Sono in moltissimi gli utenti del social Twitter che, durante la messa in onda della terza puntata delle Blind Audition di The Voice of Italy 3, hanno tacciato di omofobia la coach Noemi per via di una frase un po' infelice detta a discapito di un concorrente uscito dallo studio solo pochi minuti prima. Come sono andati i fatti? Il tutto nasce dalla performance canore di Emanuele Fornaro: un diciannovenne dalla voce piuttosto leggera ed aggraziata, che si è esibito sul brano "Back to Black" di Amy Winehouse. La performance non ha convinto nessuno dei coach e il ragazzo ed è uscito dalla studio, dopo i complimenti di rito. A seguire, è salito sul palco Marco De Vincentiis: un ragazzo dalla vocalità piuttosto rude, che ha portato sul palco il brano “Come Together” dei Beatles. "Oh! Finalmente un uomo che canta come un uomo! ": ha subito esclamato Noemi a fine della performance. Il concorrente ha ribadito la battutina: "Sì, mi chiamo Marco e sono un uomo". Questa è stata l'uscita incriminata che avrebbe umiliato il giovane ragazzo oramai fuori dagli studi. La risposta della diretta interessata non è mancata d'arrivare...

A seguito nei numerosi tweet sull'argomento, la stessa Noem ha deciso di affrontare l'argomento buttandola un po' sul ridere. Questo il tweet, pubblicato a metà puntata, che la discolperebbe: "Ma secondo voi una il cui fanclub ha la bandiera arcobaleno, potrebbe mai essere omofoba? Anzi: UGUALI DIRITTI PER TUTTI".

Dunque, se non è omofobia, cos'è? Semplicemente una uscita piuttosto denigratoria e/o di cattivo gusto? Una svista? I commenti dei telespettatori ci vanno giù pesante...

Crediti: rai