The Pills: Intervista esclusiva a Luca Vecchi

Luca Vecchi - The Pills
Ecrit par

Luca Vecchi, uno dei fondatori dei The Pills, risponde alla nostre domande: da Giancarlo Magalli a Francesco Sole, ma soprattutto tanto cinema. Leggi le risposte su meltyBuzz.it

(a cura di Laura Laportella). Luca Vecchi dei The Pills si è prestato a rispondere alle domande di meltyBuzz.it. Ci ha parlato della sua esperienza con Claudio Di Biagio, della realizzazione di Dylan Dog Vittima degli Eventi, della collaborazione conGiancarlo Magalli e ci ha detto la sua sulla polemica che negli ultimi giorni ha coinvolto Francesco Sole aliasGabriele Dotti. Dalla Fondazione del 2011 ad oggi, come sei cambiato tu e come sono cambiati i The Pills? O meglio dal gruppo di amici che usava youtube come” valvola di sfogo” al gruppo che è approdato su Mediaset? Siamo più vecchi. Probabilmente apparteniamo già al passato e non ce ne siamo resi ancora conto. Se oggigiorno ti viene imposto di re-inventarti, probabilmente internet è il primo posto in cui doverlo necessariamente fare. Mediaset non cambia nulla. E neanche la Rai. Le cose migliori che abbiamo fatto le abbiamo fatte per noi e svincolati da qualsiasi commissione o imposizione. L'unico rimpianto che ho è che avremmo potuto fare molto di più. Se solo non fossimo stati così pigri. Odio vedere il talento sprecato.

The Pills: Intervista esclusiva a Luca Vecchi

Insieme a Claudio Di Biagio avete girato Dylan Dog vittima degli eventi: ci racconti qualcosa in più? Il progetto è nato per gioco. Claudio è un grandissimo appassionato dell'indagatore dell'incubo. Io mi chiedevo perché ci si sia cimentati così poco con il cinecomix qui in italia; eppure abbiamo una scuderia personaggi di tutto rispetto. Abbiamo pensato che sarebbe stato bello provare a realizzare un ipotetico episodio pilota di un altrettanto ipotetico serial sul detective dell'occulto di Craven Road. Il Signor Haber e la signora Vukotic li ho trovati grazie all'aiuto di Pietro Sermonti e di Irene Splendorini. Appena posso colgo sempre l'occasione di ringraziarli. Uno l'abbiamo conosciuto su Deejay durante il programma con Late Night with The Pills (si è sempre dimostrato molto disponibile con noi) e l'altra è una mia conoscenza di vecchia data che ha studiato al Centro Sperimentale di Cinema come attrice

Hai dichiarato in un’intervista che preferisci le serie tv al cinema, per quale motivo? Cosa rimproveri al cinema attuale? Deve essere frutto di misunderstanding, poiché probabilmente mi riferivo alla perizia e alla professionalità con cui vengono realizzate ultimamente le serie tv d'oltreoceano: con una qualità decisamente migliore a gran parte dei titoli per la sala. Adoro il cinema. E' il mio primo amore e lo amerò finché campo, probabilmente. Qual'è il tuo rapporto con gli altri youtuber? Splendido. Stimo bene o male tutti e ognuno per un motivo diverso

The Pills: Intervista esclusiva a Luca Vecchi

Cosa ne pensi del fatto che personaggi “storici” del mondo della Tv, come per esempio Giancarlo Magalli – protagonista di uno dei vostri video – o Gianni Morandi siano diventati oggi dei “fenomeni virali” sul web? Abbiamo parlato con Magalli e ci ha detto che a lui non interessa assolutamente la notorietà sul web, anche se dopo lo sketch mi ha mandato un messaggio dolcissimo in cui mi diceva che era diventato un mito agli occhi delle figlie grazie allo sketch girato assieme a noi. Il nostro sogno, come The Pills, era cercare di importare quel mood comico alla Saturday Night Live anche qui in Italia. In America c'è molta più autoironia che nel bel paese. Basti pensare ai videoclip dei Lonely Island di Dick in a Box con Justin Timberlake o Jack Sparrow con Micheal Bolton. In Italia si pensa ancora all'eventualità di poter perdere la faccia. Non pensando magari che mostrare un lato umano e scherzoso può far sembrare più tridimensionali. Più umani. Prendersi troppo sul serio è deleterio. Per chiunque. Diffidate da chi non ha il senso dell'umorismo: probabilmente non ha l'anima.

Non so se hai seguito la polemica che si è scatenata recentemente dei confronti del “personaggio” Francesco Sole, di cui Claudio Di Biagio si è fatto portavoce insieme ad altri come Yotobi e Dellimellow. Qual è il tuo pensiero in merito alla vicenda? Credo che le operazioni di mercato esistano su per giù da quando esiste il mercato. Se non sei capace di discernere tra ciò che è finto, di plastica, da qualcosa di sincero e spassionato molto probabilmente è quello che ti meriti. Sai quante volte con Luigi ( Di Capua - ndr ) siamo finiti nel tunnel di Francesco Sole? Me li sono sparati tutti e ci sto in fissa. Poi non credo abbia rubato frasi celebri da personaggi altrettanto celebri… ha solo omesso la fonte. Ha preso in prestito. Poi credo rimetterà a posto. O no? Vero Gabriele che quando hai finito di giocare metti a posto? !

Nuovi progetti in cantiere da solo? E con i The Pills? Un fiume. La sfida sta soltanto nel concretizzare...

Crediti: melty.fr, Facebook, kaaweb, archivio web