Selvaggia Lucarelli: XFactor 9 e Giosada "Ecco cosa penso della finale"

Selvaggia Lucarelli
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli ha scritto un pezzo sulla finale di XFactor, vinta dal barese Giosada. Ecco il pensiero della web influencer su vincitore, sconfitti e giudici.

XFactor si è chiuso e quest’anno ha vinto Giosada, barese ventiseienne “non favorito”. E Selvaggia Lucarelli dice la sua sulla finale e sui cantanti vincitori e sconfitti con un pezzo per Il Fatto Quotidiano. Secondo la giornalista, per far vincere i modernissimi Urban Strangers non è bastato Fedez, uno che “se va in bagno e lascia la tavoletta alzata, l'Ansa batte la notizia, Salvini commenta l'accaduto su Facebook, il sindacato lavoratori nel ramo sanitario diffonde un comunicato e Renzi fa un tweet per dire che pure se lascia la tavoletta alzata. Fedez è un orgoglio italiano come la Nutella, la Pennetta, Valentino Rossi, Sorrentino, la pizza, lo zecchino d'oro, il costume a fascia, Anna Tatangelo e l'apericena”. Alla fine il gruppo dei “Depeche Mode bimbiminkia” è stato sconfitto dalla sorpresa Giosada, “uno che alla domanda "Cosa faresti pur di rimanere nel mondo della musica?" ha risposto "quello che farebbe un affamato per sfamarsi". E in effetti non è da escludere che a breve finisca a inaugurare supermercati come la maggior parte dei vincitori di talent musicali”.

Eppure, prosegue Selvaggia. Giosada era il più dotato vocalmente, peccato solo per il suo paroliere (“Una roba che nemmeno Sandro Bondi sotto lexotan avrebbe potuto partorire”). E invece per quanto riguarda la novità-Skin? (qui la sua parodia) Quelle vistose spalline, a parere della web influencer, avevano un perché: “dentro si nascondeva il suo insegnante di italiano. Che comunque, dopo questa esperienza, credo sia più provato di un mulo sui tornanti del Monte Sinai”. L’italiano di Skin è un po’ troppo poco fluido: “Non so voi, ma io a ogni frase di Skin partorita come se fosse sempre alla spinta finale quando si intravede la testa del nascituro, ho dovuto girare e vedere cinque minuti di Nicola Porro per calmarmi un attimo”. Le ultime parole di Selvaggia sono dedicate a Mika, che “si può permettere tutto: le giacche improbabili, i pantaloni skinny, le scarpe di cuoio senza calzini. Si potrebbe presentare a X Factor pure con il vestito verde della Santanchè alla Scala e tutti noi continueremmo ad amarlo lo stesso”.

Crediti: Sky, Archivio web, Corretta informazione