Selvaggia Lucarelli vs Spinoza per Ezio Bosso: “Satira non necessaria”

Selvaggia Lucarelli vs Spinoza
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli interviene contro Spinoza per la battuta sulla pettinatura di Ezio Bosso. Ecco il parere della web influencer.

Nell’agenda setting dei media, la mattina dell’11 febbraio c’è la questione Ezio Bosso-Spinoza. Il sito di humor politicamente scorretto ha fatto una battuta sulla pettinatura del pianista, che ha commentato prontamente gelando Spinoza e consegnandolo alle polemiche più o meno accanite. Spinoza ha esagerato? Secondo molti sì e tra questi c’è anche Selvaggia Lucarelli, che con un post affossa ancora di più il blog. “Ieri sera la presenza di Ezio Bosso al festival di Sanremo è stata un momento di rara poesia. Io sono una sostenitrice assoluta della satira sempre e comunque, anche quando non mi piace. Ci sono delle volte però in cui non è necessaria. Ieri, davvero, non era necessaria. (opportuna lo è sempre, necessaria no) E lo dico da fan del politicamente scorretto” esordisce l’influencer.

“Non era necessaria perché Ezio Bosso era stato così lieve e profondo e pieno di grazia e anche autoironia che l'ironia altrui era una goccia in un vaso pieno fino all'orlo. E la sua superiorità l'ha sancita così, con questa risposta agli amici (spesso geniali) di Spinoza” conclude la Lucarelli. Intanto, in rete e sulla pagina Facebook di Spinoza, la questione è sempre più accesa. C’è chi si schiera con la satira e difende l’humor, anche argomentando con il fatto che Ezio Bosso “è stato al gioco” e chi sostiene che stavolta Spinoza abbia preso una cantonata, oltre che esagerato. Voi come la vedete?

Crediti: Archivio web