Selvaggia Lucarelli su Emma Marrone e il bikini “Smettila e impara da Clio Make Up”

Selvaggia Lucarelli ed Emma Marrone
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli è una maestra del colpire chi già è a terra. Eccola contro Emma Marrone, già massacrata dal web per la sua uscita infelice sulle taglie forti.

Il caso-Emma Marrone non si è ancora pienamente sgonfiato ma ci pensa Selvaggia Lucarelli a sparare sulla Croce Rossa e colpire la Emmona nazionale già massacrata abbondantemente su Facebook. Antefatto, per chi se lo fosse perso: nel primo weekend di luglio, Emma Marrone ha pensato bene di postare una propria foto in piscina con messaggio pseudofemminista: "Un po' di sana pancetta e qualche cuscinetto qua e là perché mi piace la buona cucina!!!"; in realtà, nella foto, della pancetta non c'è traccia. Solo un fisico asciutto, scolpito, non scheletrico ma di certo neanche minimamente sovrappeso. Risultato: Emma è stata coperta di insulti per aver esibito un corpo praticamente perfetto spacciandolo per "fuori forma" e, a dare la stoccata finale, ci pensa la buona Selvaggia Lucarelli: "Ora ha perso qualche chilo, lo mostra orgogliosamente su Instagram e va benissimo. Anzi, fa anche bene. Non fa bene però ad associare la sua foto da sensualona con schiena inarcata alla Belen a un messaggio che con quella foto non c'entra nulla. ("Ho pancia e cuscinetti perché mi pace la buona cucina, non coprite le ferite perché siete più belle così!") Ora. Non c'è traccia di panza e cuscinetti, non mi pare il caso di fingere modestia in momenti in cui non ce n'è bisogno" è l'attacco della influencer.

Che prosegue: "Così è una presa per il culo, un escamotage ingenuo per sentirsi dire "ma va, sei in formissima!". Un modo per alimentare la vanità scomodando temi seri che male si associano a culi sodi e taglia 40. Mia cara Emma, goditi la tua estate e i tuoi bikini, ma impara da Clio Make Up cosa vuol dire lanciare messaggi positivi con coerenza e coraggio. Lei sì che si mostra imperfetta e rotonda, senza pose da playmate, con qualche chilo in più e un sorriso grande così. Brava Clio". Nessun commento (per ora) da Emma, uno dei bersagli preferiti del sarcasmo (se vogliamo dargli questa dignità) lucarelliano. Clio invece, che ha avuto il coraggio di mostrarsi cosi com'è, stata ri-enfatizzata dalla Lucarelli. E ri-condivisa. Il politically correct vince sempre, ma in questo caso (come in tutti gli altri o quasi) Selvaggia "influenza" un trend web che c'era già, il massacro di Emma. Davvero nulla di nuovo.

Crediti: Archivio web