Selvaggia Lucarelli al padre dell'assassino di Varani: "Si rassegni, suo figlio è gay"

Selvaggia Lucarelli se la prende ancora con Valter Foffo
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli torna a parlare dell'omicidio Varani e, in particolare, a scagliarsi contro il padre di uno degli assassini, Valter Foffo. Ecco cosa ha scritto su Facebook.

Valter Foffo, padre di Manuel, uno dei due assassini di Stefano Varani, è oramai finito in pieno nel mirino di Selvaggia Lucarelli. Prima di parlare di come la giornalista del Fatto lo sta massacrando, però, diciamo la verità: questo signore se l'è cercata. Nel senso: non capita tutti i giorni che il padre di un assassino se ne vada in giro per le trasmissioni televisive a parlare di quanto suo figlio è un bravo ragazzo. Era successo qualche giorno fa nel salotto di Bruno Vespa. Su Internet, gli utenti hanno gridato allo scandalo, accusando Vespa di sciacallaggio per aver invitato il soggetto in questione. In quel caso, Selvaggia difese Vespa, dicendo che stava semplicemente facendo il proprio lavoro, ma se la prese con Valter, reo di aver accettato di partecipare alla trasmissione di RaiUno. Anche questa volta, sono le nuove dichiarazioni di Valter Foffo ad indignare Selvaggia Lucarelli.

Il padre di Manuel, infatti, ci avrebbe tenuto a sottolineare che a lui e suo figlio non piacciono i gay. Un particolare che alla Lucarelli non è piaciuto affatto: "Il padre di Manuel Foffo, uno dei due assassini di Varani, ha dichiarato: «Manuel e Prato avuto un solo rapporto sessuale lo scorso 31 dicembre. A noi Foffo non ci piacciono i gay, ci piacciono le donne vere. E mio figlio non è da meno». Signor Foffo, a parte che io comincerei a star zitto perchè se continua a parlare suo figlio si becca un ergastolo pure per le cazzate che va dicendo lei, se ne faccia una ragione: suo figlio è gay. Sarebbe anche un assassino , ma mi pare che per lei sia un problema secondario, per cui glielo ribadisco: JE PIACCIONO GLI UOMINI". Voi che ne pensate? Venite a dire la vostra twittando al nostro account ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: Archivio web