Selvaggia Lucarelli: "Cercheremo maschi alfa fra i gorilla ugandesi"

Selvaggia Lucarelli e i gorilla ugandesi
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli fatica a comprendere il fenomeno "barba glitterata" e si interroga sul concetto di virilità. Il risultato è uno status sessista su gorilla e maschi alfa.

Selvaggia Lucarelli ha scoperto la barba glitterata e il filtro antisessista suo sistema cerebrale è andato in cortocircuito: sempre in prima linea per contrastare tutto ciò che offende la donna (giustamente); sempre in prima linea per combattere il timore bigotto per ogni orientamento sessuale diverso da quello etero - si confrontino, in proposito, i tre giorni di polemica con Melegatti - ma mai disposta a mettere in discussione lo stereotipo "macho" del maschio. Nel suo ultimo post si parla addirittura di "gorilla ugandesi" come buon esempio di "maschio alfa", in contrapposizione con la tendenza - giudicata evidentemente troppo effeminata, forse per un imperdonabile eccesso di autoironia, come le si fa notare nei commenti - di glitterarsi la barba in prossimità del Natale.

La confusione sulla "sana virilità" (oggi per Selvaggia è proprio il festival delle espressioni sessiste) riguarda persino gli stessi gorilla. Fra i gorilla, sia quelli ugandesi sia gli altri, è infatti diffusa (e mai condannata, del resto) la pratica dei rapporti omosessuali. Pessima notizia per la Lucarelli, anche se forse potrebbe essere proprio questo il futuro della "sana virilità".

Crediti: web