Selvaggia Lucarelli al vicepresidente di CasaPound: "Impari l'italiano"

Selvaggia Lucarelli e la risposta al vicepresidente di CasaPound
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli ha risposto su Facebook al vicepresidente di CasaPound Simone Di Stefano, reo di aver criticato pubblicamente una foto che la blogger aveva pubblicato in sostegno dei migranti. Scopri di più su meltyBuzz.

Se proprio devi criticarla, meglio fare attenzione, perché Selvaggia Lucarelli non perdona. Dopo il candidato sindaco leghista del comune di Canossa, inchiodato al telefono dalla blogger dopo averle scritto "zitta puttana", ecco una nuova vittima, il vicepresidente di CasaPound Simone Di Stefano, reo di aver criticato Selvaggia in un post. "Giorni fa ho visto su Facebook che una nota giornalista, capofila dei buonisti, metteva sulla sua bacheca la foto di una bambina immigrata annegata - ha scritto Di Stefano sul suo profilo Facebook -. Avrei voluto dirgli: “Ma quella bambina l'avete chiamata voi! Voi, dal vostro salotto di casa in centro, l’avete chiamata e gli avete detto di venire, che non c’era problema, che l’avremmo accolta a braccia aperte, che qui c'è ricchezza e lavoro per tutti! " Ecco chi sono gli sciacalli". Il riferimento è al post che Selvaggia Lucarelli aveva pubblicato qualche giorno fa, in cui la blogger mostrava il corpo di una bambina in mare. Pronta la risposta della blogger: "Caro vicepresidente di Casapound, si dice " dirle" non dirgli. E lasci che le dica una cosa: tanti di quei migranti hanno finito l'università e vengono giudicati da gente come lei, così determinata a difendere i confini della sua patria, che neanche sa la lingua che si parla, nella sua patria". Touché, direbbe qualcuno. E voi che ne pensate? Venite a dire la vostra sul nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: Twitter