Selvaggia Lucarelli attacca gli Stadio ma viene criticata

Selvaggia Lucarelli attacca gli Stadio
Ecrit par

Selvaggia Lucarelli ha scritto un post polemico contro la canzone degli Stadio, “Un giorno mi dirai”, vincitrice di Sanremo 2016. Ecco perché è stata insultata.

Inaspettatamente, tra la marea di nuovi talenti provenienti dalle fabbriche di reality musicali, il Festival di Sanremo 2016 è stato vinto dagli Stadio (che hanno rinunciato a rappresentare l'Italia ai prossimi Eurovision). Un trionfo a sorpresa per gli stessi vincitori, che hanno accolto increduli il trofeo. Ma qualcuno non è d’accordo, e si tratta (tanto per cambiare) di Selvaggia Lucarelli. Con un post su Facebook, l’influencer attacca la canzone vincitrice in nome di una non specificata tutela arcobaleno: “Comunque, come facevo notare oggi su Il Fatto, nell'edizione sanremese dei nastrini arcobaleno, ha vinto una canzone -quella degli Stadio- in cui un padre rivela alla figlia ormai grande che anni prima voleva sfanculare la madre per l'amante ma poi ha tenuto duro in nome della famiglia tradizionale. Aggiungerei che 'sto padre è pure un po' stronzo perchè glielo fa pesare e perchè con la frase "Un giorno mi dirai che un uomo ti ha lasciata e che non sai più come continuare a vivere" le lancia pure una gufata da manuale. Che botta di modernità” commenta la blogger.

Ma i commentatori non concordano e l’attaccano: “Selvaggia é tutto il contrario é un testo ricco di amore e contenuti. É l amore di un padre che si ritrova solo e che per la felicità di sua figlia fa di tutto, rinunciando anche ad un possibile amore. Credimi non é proprio una passeggiata riuscire a farlo” scrive qualcuno; “Il padre non le sta rinfacciando nulla, dice solo che ha amato la figlia più di un'amante. E il bello è che la figlia riderà di questa cosa, perché non la capirà. Se non è amore questo...”. Qualcun altro difende la scelta degli Stadio di non esibirsi con il nastro arcobaleno; non necessariamente si tratta di una presa di posizione contro le unioni civili, quanto più probabilmente "la scelta di non ostentare una posizione".

Crediti: Archivio web, Info Cilento