Sanremo 2016: Su Twitter è il Festival della nostalgia?

Laura Pausini a Sanremo '93
Ecrit par

Dopo la prima serata di Sanremo su Twitter si nota una stroncatura per i nuovi artisti e un successo per i "vecchi". Anche all'Ariston è partita l'operazione nostalgia?

Su Facebook esiste una pagina che può vantare un grandissimo successo di seguito e popolarità dal nome emblematico Serie A - Operazione Nostalgia. Lo scopo di questa community-page è di ricordare tutti quei calciatori i quali, con più o meno fortuna, hanno fatto e fanno tutt'ora parte della memoria comune degli appassionati di calcio, con un focus speciale sugli anni ’90. Ebbene è evidente che questa “operazione nostalgia” stia coinvolgendo sempre più ambiti con il moltiplicarsi di fanpage simili. Ma non solo Facebook, questo sentimento sembra coinvolgere anche Twitter almeno per quanto riguarda eventi popolari come il Festival di Sanremo. Infatti mentre ieri si svolgeva la prima serata della kermesse canora, come succede sempre in questi casi, molti utenti si sono riversati sul social network di microblogging commentando le performance degli artisti presenti sul palco dell’Ariston.

Il momento più nostalgico della serata

Il risultato di questo cinguettare di migliaia e migliaia di persone ha reso evidente tre fattori: il primo è che sui social non ci sono solo i giovani (che anzi sembrano guardarsene bene dal commentare su questi spettacoli); il secondo è che siamo tutti legati ai vecchi personaggi che abbiamo conosciuto nella nostra (passatemi il termine) giovinezza; l'ultimo è che non riusciamo ad apprezzare i nuovi cantanti che si affacciano, quasi da debuttanti, a quest’evento. Salta subito agli occhi come siano stati stroncati i vari Lorenzo Fragola, accusato di aver steccato la sua canzone Infinite Volte (questo è il titolo del brano non il numero delle stonature) o i Dear Jack a cui è toccata la stessa sorte dell’ex vincitore di X Factor. Anche a Gabriel Garko, scelto da Conti come “valletto” maschile, non è certo andata bene, tanto da trovarsi a subire gli sfottò di diversi internauti che l’hanno accusato di essersi presentato “troppo tirato” e che non gli hanno perdonato nemmeno il selfie con il presentatore toscano.

Virginia Raffaele e l'imitazione della Ferilli

Non è un caso poi che Virginia Raffaele, la quale ha riscosso ottimi commenti sul Web, abbia scelto di imitare Sabrina Ferilli, l’attrice che negli anni ’90 ha fatto sognare intere generazioni di uomini. Inoltre uno dei punti più alti, a detta di molti, è stata la performance di Laura Pausini che ha indossato la giacca della sua prima esibizione Sanremese e ha duettato con la “sé stessa” del 1993 il celeberrimo pezzo "La Solitudine" . Ad omaggiare la cantante romagnola ci ha pensato tra i tanti anche Francesco Facchinetti che dal proprio account ha cinguettato: “Pensi che su quel palco stonino tutti e poi arriva lei, Laura Pausini, e ti fa capire chi è ARTISTA e chi NO!”. Tutto questo per tacere del grande ospite della serata, quel Sir Elton John che, oltre alle polemiche da parte di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ha suonato un pezzo degli anni ’70 ricevendo la standing ovation dei presenti in sala. Insomma a questo punto, in attesa di "uscire" il maestro Beppe Vessicchio (richiesto a gran voce dalla Rete), non ci resta che aspettare l’ingresso dalla scalinata di Patty Pravo e Cristina D’Avena per goderci a pieno questo Sanremo - Operazione Nostalgia.

Crediti: web