Salvini e l'omosessualità: #allacciamoli, la campagna contro l'omofobia nel calcio

Salvini contro l'omofobia. O quasi.
Ecrit par

Sembra un sogno bellissimo, quello di un paese progressista dove anche la destra aderisce alle campagne contro l'omofobia. Ed è tutto vero: Matteo Salvini ha aderito a #allacciamoli, la campagna contro l'omofobia nel calcio. Scopri di più su meltyBuzz.

#allacciamoli una campagna virale che vuole mandare un messaggio contro l'omofobia nel calcio. E' tutto molto semplice: si chiede ai calciatori di indossare dei lacci con i colori dell'arcobaleno in modo da dare il loro contributo alla lotta contro le discriminazione contro le persone omosessuali. E guarda un po', Matteo Salvini il leader della Lega Nord, ha aderito alla campagna. Lui che ce l'ha con tutti (avevamo già parlato del fatto che non gli piacciono le "iii") sta con i gay. Che bel gesto, che bel segno di apertura. Ma attenzione, Matteo è chiaro: “Aggredire o insultare qualcuno perché gay o lesbica è una follia. Lo dico rimanendo comunque contrario ad ogni ipotesi di adozione per le coppie omosessuali. #allacciamoli”. Quindi in riassunto il pensiero leghista è: "sosteniamoli, ma a casa loro". Certo è che se la Lega vuole arrivare al Sud e allo stesso tempo allargare la sua base elettorale, da qualche parte deve guardare. Sicuri ragazzi che lo volete il suo sostegno? Interessanti, comunque, i commenti al post: l'elettorato leghista dal punto di vista dei diritti civili sembra più avanti del suo leader (e di molti di sinistra).

Crediti: Archivi Web