Rosy Maggiulli: "Io sto con lei", Diprè per meltyBuzz

Andrea Diprè e Rosy Maggiulli
Ecrit par

Eccoci al quarto appuntamento con Andrea Diprè. La sua rubrica esclusiva per meltyBuzz si apre all'insegna della bufera che ha investito Rosy Maggiulli e l'opinione che lo youtuber ha di lei. Leggi subito l'intervista!

Questa settimana il personaggio più chiacchierato della tv è Rosy Maggiulli, la provocante ex gieffina finita nell'occhio del ciclone. Diciamolo pure, prima del servizio andato in onda su Le Iene, nessuno parlava più dell'aspirante attrice e modella. C'è voluta una trovata di marketing, come lei stessa l'ha definita, per ridarle un po' di visibilità. Rosy Maggiulli e i suoi due produttori hanno deciso di mettere in Rete un video in cui facevano sesso a tre. Giusy aveva affermato di non avere acconsentito alla pubblicazione del video, subendo quindi una violenza e denunciando i due uomini a Le Iene. Violenza che, si è scoperto poi, non c'era mai stata perché Giusy era d'accordo con i due. E, approfittando della visibilità della ragazza, Andrea Diprè ha realizzato un video (di prossima pubblicazione) con lei. Ma cosa pensa lo youtuber più trash d'Italia di tutta la storia?

Rosy Maggiulli: "Io sto con lei", Diprè per meltyBuzz

"Ho avuto il piacere di avere Rosy Maggiulli in un mio video di prossima pubblicazione - ha raccontato Diprè - Non sapevo dell'intenzione di Rosy di girare un film (il fantomatico "Il ritorno delle olgettine", da cui sarebbe tratto il video porno, ndr), ma penso che sia una ragazza molto intelligente. Quindi penso sia vero e per questo ha tutto il mio appoggio. Non si può negare che è un'opera d'arte mobile e, qualunque sia lo scopo, fa bene a cercare visibilità in qualunque modo, in questo Paese dove la stupidità regna ovunque".

Rosy Maggiulli: "Io sto con lei", Diprè per meltyBuzz

Stupidità, ipocrisia, mediocrità, continua Andrea Diprè ragionando su quel Paese che lui vorrebbe cambiare attraverso la "religione" dipreista basata su sesso, droga e soldi. "Per quanto mi riguarda quello che pensa la gente e come mi definisce non mi interessa. Se sono uno youtuber? Certo uso YouTube per caricare i miei video, ma uso anche altre piattaforme come YouPorn, Facebook e altri social. Per me è come essere in affitto su questi canali: subisco ogni giorno censure e chiusure, ma ormai sono abituato. Ormai non sto più nemmeno a vedere il numero di visualizzazioni, dato che molti video vengono bloccati e poi ricaricati continuamente". Insomma, Diprè non è un fan di YouTube: "Non mi interessa essere annoverato tra gli youtuber italiani, ho anche 40 anni, non mi interessa star lì a vedere e capire quanto possano essere virali o quanto io diventi famoso su YouTube".

Crediti: Il ritorno delle olgettine, COSA FAR€STI P€R SOLDI?, Andrea Diprè