Roland Garros 2015: Roger Federer stuzzicato da Froome sulla sicurezza

Il selfie negato di Federer
Ecrit par

Il Roland Garros 2015 è iniziato all'insegna delle polemiche, dopo l'invasione di campo di un ragazzino che voleva farsi un selfie con Roger Federer. Il ciclista Chris Froome ha stuzzicato lo svizzero, critico con la sicurezza del torneo.

Roger Federer è sceso in campo nel corso della prima giornata del Roland Garros 2015, ma a far notizia non è stato tanto il suo esordio vittorioso nel torneo parigino (3 set a 0 inflitto al colombiano Falla), quanto la polemica che si è scatenata a seguito dell'invasione di campo a fine partita. Un ragazzino si è infatti avvicinato a Federer mentre questi si stava avviando verso gli spogliatoi, chiedendo disperatamente un selfie al campione svizzero, che si è mostrato imbarazzato e riluttante all'idea. Il giovane è stato poi allontanato dalla sicurezza e gli è stato impedito l'accesso al circolo di Porte d'Auteuil per tutto il resto del torneo. Federer, davanti ai giornalisti, ha manifestato il suo disappunto per quanto accaduto: "Non deve succedere. Sul campo è dove lavoriamo, dovremmo poterci sentire sicuri".

Chi non ha condiviso l'atteggiamento di Federer è il ciclista Chris Froome, vincitore del Tour de France 2013 e medaglia di bronzo alle Olimpiadi 2012. Froome ha infatti pubblicato un tweet velenoso all'indirizzo del 17 volte campione Slam di tennis: "Cosa direbbe Roger Federer della sicurezza ASO [Amaury Sport Organisation, ndr] sull'Alpe d'Huez? ", per poi replicare con un "Fai il duro" corredato da una foto che ritrae lo stesso Froome "assalito" da uno spettatore a bordo strada. È notorio infatti che il ciclismo - a differenza del tennis - sia tra gli sport con maggiori possibilità di contatto tra protagonisti e tifosi, anche se il ricordo del dramma occorso all'ex campionessa del tennis Monica Seles (accoltellata da un folle ad un cambio campo nel 1993 ad Amburgo) è ancora vivo e ha costretto gli organizzatori dei tornei ad inasprire il protocollo.

Roland Garros 2015: Roger Federer stuzzicato da Froome sulla sicurezza

In difesa di Federer è arrivato in seguito un altro tweet, questa volta del suo collega ucraino Sergyi Stakhovsky, famoso per aver eliminato proprio il fenomeno di Basilea a Wimbledon 2013: "Bello quando una star del doping (riferendosi a Froome, peraltro mai coinvolto in scandali del genere ndr) si paragona ad una star pura dello sport e gli consiglia di fare il duro". La frase è stata poi rimossa dal profilo, anche se la querelle non si chiuderà certo nel brevissimo tempo.

Roland Garros 2015: Roger Federer stuzzicato da Froome sulla sicurezza
Crediti: twitter, eurosport, youtube