Riccardo Dose si schiera sul corteo NoExpo

Riccardo Dose contro i NoExpo
Ecrit par

Riccardo Dose dice la sua sul corteo contro l'Expo 2015, concentrando la sua attenzione sul video virale con protagonista Mattia Sangermano

Riccardo Dose si è unito al coro di indignazione che ha condannato gli episodi più violenti della manifestazione indetta per il giorno di apertura dell'Expo 2015, a Milano. Il suo bersaglio, naturalmente, è il giovane protagonista di un video virale che da ieri ha costretto milioni di italiani a esprimere un'opinione, data la nettezza emersa dall'intervista improvvisata. Il disappunto verso un manifestante che ha colto l'occasione per rendere nota ai media la sua piena adesione alla metodologia dello scontro diretto - rivendicando ogni azione consumatasi durante la manifestazione - si è sollevato in pochissimo tempo, e il video ha invaso i social per diverse ore - ma successivamente è giunta, con un altro video, la redenzione dell'antagonista, dettosi disposto a tornare sui suoi passi e addirittura a risistemare la città.

Il video virale non è sfuggito allo youtuber italiano che del commento ai video più strani ha fatto un marchio di fabbrica, Riccardo Dose. "Se io fossi tuo padre ti prenderei a bastonate. Alla violenza non si risponde con la violenza, ma per teste di merda del genere non c'è altra soluzione". Anche Dose rientra in una categoria che conta numerosi elementi: coloro che, pure di orientamento politico progressista e pure in linea con i contenuti della campagna contro l'Expo 2015, non approva l'eccessivo agguerrimento nelle contestazioni.

Crediti: web