Renzi nega l'acqua alla minoranza PD. Duro l'ultimatum di Bersani: "Ti prego, lasciaci il vino"

Corriere della Resa
Ecrit par

CORRIERE DELLA RESA – Scontro infuocato nella Direzione PD tenutasi ieri pomeriggio sull'Italicum. Renzi ha deciso di non replicare alle accuse della minoranza, anche perché aveva prenotato il campo da tennis per le 18.

Nella giornata di ieri si è svolta la Direzione del PD per discutere sull'imminente approvazione della legge elettorale denominata Italicum in un clima decisamente allegro, spensierato e collaborativo. Carina l'idea di Matteo Renzi di negare l'acqua ai membri della minoranza PD e geniale, da un punto di vista estetico, l'introduzione del fossato con i coccodrilli intorno alle sedie dei bersaniani e dei civatiani, Molto trendy, poi, l'idea (che fa molto 50 sfumature di grigio) delle catene ai polsi per distinguere la corrente PD di appartenenza. Bersani ha reagito fortemente al clima ostile nei confronti della sua corrente, lamentandosi del fatto che nel coffee break sia stato servito soltanto caffè già zuccherato, quando lui lo preferisce notoriamente amaro.

>>> Non perdete, in tutte le edicole, il nuovo libro di Fabio Volo: "Renzi, il Papa dal volto umano"

Quello che i politologi chiamano ormai “l'incidente del caffè” e che potrebbe essere la “svolta della Bolognina” in salsa 2015 ha consentito alla minoranza PD di rompere gli indugi e di decidersi finalmente ad accusare duramente il Governo Renzi, minacciando la scissione e l'uscita dalla maggioranza parlamentare. Poi il dissidio insanabile sorto tra Bersani e Civati, il primo fautore della strategia del penultimatum ed il secondo del terzultimatum, ha dissipato la furia delle minoranze e vabbè dai alla fine è andata così.

Ascoltate qualcuno che conosce davvero la sinistra

Nel frattempo Matteo Renzi, dopo aver capito che l'aria per il suo Governo si sta facendo sempre più tesa e la maggioranza è sempre più a rischio, ha dichiarato che non lascerà la parola “sinistra” ad altri, anche perché l'ha venduta ad una multinazionale dei cosmetici ed ha inserito l'introito tra le coperture finanziarie del Jobs Act. La risposta di Renzi alla minoranza sarà soprattutto sul piano culturale: da una parte ha già provveduto a far acquistare da un imprenditore di sua fiducia il giornale l'Unità (che ha già messo in chiaro le cose: niente più riferimenti a Gramsci); dall'altra, ha riunito il G3 delle intelligenze che stilano i suoi programmi (Jovanotti, Fabio Volo, Giucas Casella) per elaborare i prossimi obiettivi da raggiungere.

Crediti: Corrado Guzzanti, web