Renzi: Legge di stabilità criticata su Twitter

Critiche alla Legge di Stabilità
Ecrit par

Emergono i primi dettagli sulla Legge di Stabilità e Matteo Renzi è già bersaglio di critiche, sia da parte dei Presidenti di Regione che dell'opinione pubblica su Twitter.

La nuova Legge di stabilità costerà 36 miliardi di euro e taglierà in maniera consistente le tasse, sia per mezzo della conferma del Bonus IRPEF (i celebri 80 euro) che attraverso tagli dell'IRAP e dei contributi per i neoassunti a tempo indeterminato. Soluzioni condivisibili, ma la doccia fredda arriva quando si vanno a scoprire quali sono le coperture finanziarie attraverso le quali ottenere questi risultati. Circa 5 miliardi di euro, infatti, saranno tagliati alle Regioni, che si sono immediatamente messe sul piede di guerra. Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte e della Conferenza delle Regioni, ha dichiarato che la manovra è insostenibile, a meno che non siano le Regioni stesse ad alzare le tasse per recuperare risorse, oppure a tagliare servizi, minacciando le dimissioni. Stesso tono da parte di Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, che sarcasticamente ha affermato che “è facile fare tagli coi soldi degli altri”. Se queste sono le parole dei compagni di partito di Matteo Renzi (entrambi i Presidenti di cui sopra sono del PD, infatti), potete immaginare i commenti su Twitter.

Altri articoli su Matteo RenziJobs Act: Approvata in Senato la riforma di Matteo RenziLe Iene: Ebola e Matteo Renzi (Anticipazioni 15 ottobre)Matteo Renzi riceve Oprah Winfrey a Palazzo Chigi, la foto su InstagramMatteo Renzi e Oprah Winfrey: Perché si sono incontrati

Alcuni messaggi degli utenti su Twitter
Crediti: Archivio web