Rama Lila Giustini, Giusy Versace e Fedez: "I Virus della Settimana"

Il rapper milanese Fedez
Ecrit par

Rama Lila Giustini e la famigerata foto sexy con il crocifisso capovolto, Giusy Versace che perde la protesi mentre balla in diretta tv e le polemiche su Fedez e il suo inno per il M5S. Il meglio, ma soprattutto il peggio del web su meltyBuzz.it.

Da quando sono sbarcati i reality show in televisione non si capisce più cosa è vero e cosa, invece, è studiato a tavolino. Pensiamo ad esempio al caso Rama Lila Giustini, la corteggiatrice del programma pomeridiano di Canale 5 Uomini e Donne, condotto da Maria De Filippi. Mentre lo scrittore francese Patrick Modiano riceveva il Nobel per la Letteratura e l'attivista pakistana Malala quello per Pace, il web impazziva alla ricerca di una foto in grado di rovinare la reputazione della concorrente di Uomini e Donne. Secondo le voci che circolavano in Rete prima della trasmissione, in questa immagine, Rama Lila Giustini - la concorrente più discussa della trasmissione e, quindi, personaggio televisivo riuscitissimo - si sarebbe fatta immortalare con un crocifisso tra le gambe (o tra i seni, o non si sa dove). La pubblicazione della foto in diretta tv è stata come un'epifania per i fan, nonostante in fin dei conti mostrasse giusto la ragazza intenta a leccare un crocifisso con tanto di immagni di Papa Francesco e Gianni Sperti. Foto vera o strategia di marketing per far parlare del programma? Difficile non propendere per la seconda ipotesi, visto che i fan del programma sanno benissimo che spesso quando una corteggiatrice diventa la preferita del tronista, chissà come mai, vengono sempre fuori notizie scabrose in grado di minarne la credibilità. In ogni caso, il dibattito si è acceso eccome e Rama Lila Giustini è diventata ufficialmente la corteggiatrice più odiata di Uomini e Donne.

Altri articoli su Rama Lila GiustiniRama Lila Giustini: La foto con il crocifisso a Uomini e Donne infiamma il webRama Lila Giustini: Le foto sexy della corteggiatrice di Uomini e Donne su FacebookUomini e donne: 13/10, Rama Lila difesa da Adriana, tra Andrea e Jonas Rama Lila Giustini: La corteggiatrice più odiata di Uomini e Donne

Dopo anni di scandali in diretta, sempre più plateali, il pubblico non sa più cosa pensare e il vizio di mettere sempre e costantemente in dubbio la veridicità di ciò che accade in tv diventa sempre più una prassi consolidata, come testimoniano i commenti degli utenti sui social network. Una tendenza che talvolta diventa paradossale. Come si dice: a forza di gridare al lupo al lupo... Un esempio? Ieri sera durante la trasmissione in onda su RaiUno in prima serata, "Ballando con le Stelle", Giusy Versace si è resa protagonista di un evento piuttosto imbarazzante che - ovviamente - è diventato subito virale. Durante la sua performance in coppia con il maestro Raimondo Todaro, infatti, la protesi alla gamba della concorrente si è staccata dal bacino ed è volata via nel vuoto pneumatico di uno studio attonito. Dopo l'incidente, il balletto è proseguito con naturalezza (e anche con una certa dolcezza) con Todaro che tiene la Versace stretta a sé fino alla fine del brano musicale. Anche in questo caso: colpo di scena studiato a tavolino o autentico incidente di scena? Saremmo tutti propensi a credere che il fatto sia stato realmente un imprevisto, data la spontaneità della reazione dei protagonisti e anche l'evidente imbarazzo della conduttrice Milly Carlucci, che prontamente lancia la pubblicità. Eppure, anche in un caso come questo, c'è chi pensa che si tratti di una messa in scena: "L'hanno studiata bene... Bravi gli autori... Chissà quanti soldi hanno preso! ", scrive un utente in calce al post di Selvaggia Lucarelli, che sulla sua pagina Facebook aveva scritto riferendosi all'accaduto: "Ci sono momenti belli al di là di tutto, anche dell'imbarazzo". Insomma, è sempre più difficile scegliere da che parte stare.

Il post di Selvaggia Lucarelli su Giusy Versace

Il problema diventa ancora più grave quando si applicano le leggi dello spettacolo alla politica, cosa che - da quando i governi nazionali non servono a più a nulla e tutte le decisioni più importanti si prendono a Bruxelles - è diventata la norma da qualche anno a questa parte. La politica come un enorme reality show. Prendiamo, ad esempio, la polemica che ha coinvolto Fedez a causa dell'inno che ha scritto per il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. Il testo del rapper milanese - che nonostante la sua crescente popolarità da quando è giudice di X Factor, non è ancora un testo sacro - è stato esaminato col microscopio dai politici del PD. Come se non ci fosse niente di più importante di cui parlare. La polemica che si è scatenata intorno a questo famigerato inno del M5S, "Non sono partito" - tra i video più visti su YouTube - è talmente assurda che ci si domanda se sia vera. Dall'esponente del PD Stefano Pedica secondo cui nel testo di Fedez ci sono "gli estremi per il reato di vilipendio al Capo dello Stato", fino ai deputati (sempre del Partito Democratico) Gelli e Maggiorno secondo cui il coming out politico del rapper e giudice di X Factor "potrebbe creare uno scollamento con l'immagine sempre imparziale di Sky". Eh no, nessuna strategia di marketing. Questa si chiama proprio idiozia.

Federico Iarlori

Crediti: facebook, rai.tv, Il Vicolo delle News, web