Primarie PD : Marchionne attacca Renzi, le migliori reazioni su Twitter

Matteo Renzi a "Che tempo che fa"
Ecrit par

Straordinario assist elettorale di Sergio Marchionne per Matteo Renzi in vista delle primarie del PD: “E’ sindaco di una piccola e povera città”, ha detto il manager. Ecco le migliori reazioni su Twitter con l’hashtag #AttaccaRenzi.

Il più giovane candidato alle primarie del centrosinistra, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, di solito attacca e rottama, ma talvolta riesce a passare per la vittima di turno. Gli ha dato una grande mano Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, che in un incontro privato con giovani manager del settore automobilistico a Bruxelles, si è lasciato andare in frasi piuttosto maldestre. “Renzi si crede Obama”, ha detto Marchionne, ignaro della presenza di un giornalista in sala. E per smontare il parallelo con il Presidente americano ha aggiunto: “E’ il sindaco di una povera e piccola città”. Naturalmente, prese fuori contesto le frasi hanno fatto reagire l’opinione pubblica e tutto il mondo politico, e l’indignazione si è scatenata sul web. Il concetto di base, che anche melty.it condivide, è questo: all’Italia viene invidiata Firenze, la sua storia e la sua arte, mentre le macchine Fiat dell’ultimo ventennio, nuova Cinquecento a parte, non suscitano grande invidia.

Le reazioni su Twitter si sono federate attorno all’hashtag #AttaccaRenzi, che ricorda il fenomeno Pisapia durante la campagna elettorale per il comune di Milano, quando il candidato del centrosinistra veniva attaccato da tutti i lati con pretesti assurdi. Tra questi, la storia di una macchina rubata negli anni 70, che l’avversario Letizia Moratti provò invano a utilizzare come argomento politico, ma che si rivelò un boomerang. L’ironia sull’attacco di Marchionne a Renzi si declina in mille modi: c’è l’allusione al Topexan che il giovane sindaco di Firenze utilizzerebbe per eliminare i brufoli, il suo passato nei boyscout, il presunto sostegno delle lobby sioniste, e persino un richiamo ai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni. Renzi fa paura perché è giovane e diverso, o perché è giovane e inadatto a governare il Paese? Dite la vostra su melty.it!

Crediti: archivi