Pinuccio: La Grecia vota no, Pinuccio chiama Angela Merkel

Pinuccio chiama Angela Merkel
Ecrit par

La Grecia vota “no” al referendum sul piano dei creditori dando uno “schiaffo” alla Germania, e Pinuccio chiama Angela Merkel per consolarla. Ma anche lui ha dei debiti che non vuole saldare. Guarda il video.

Il tanto atteso verdetto è arrivato: il popolo greco ha votato “no” al referendum indetto dal premier Tsipras sul piano di rientro proposto dai creditori internazionali, aprendo scenari inesplorati del governo politico e finanziario europeo e globale. Tra le grandi personalità “beffate” dal verdetto c’è naturalmente la cancelliera tedesca Angela Merkel, ma a consolarla ci ha pensato subito Pinuccio. “Nascondi l’argenteria da casa che mo arriva Tsipras e si frega tutto”, suggerisce il faccendiere politico più noto d’Italia, che vede due sole soluzioni possibili: “O li aiutiamo, o li bombardiamo”. Diversi, però, anche i politici in festa nelle sinistre e nelle destre popolari d’Europa, tutti tranne Nichi Vendola: “No quello è rimasto chiuso sei ore nel ristorante, che non riusciva a ordinare. Voleva lo tzatziki e non riusciva a dirlo”. Ma non solo la Grecia ha debiti con la Merkel: anche Pinuccio si è fatto prestare dei soldi per cambiare le gomme della macchina, e ora non ha intenzione di restituirle gli interessi…

Pinuccio: La Grecia vota no, Pinuccio chiama Angela Merkel
Crediti: Youtube, Pinuccio