Papa Francesco per il sociale: 10 consigli anti-afa per anziani e bambini

Papa Francesco Corriere della Resa
Ecrit par

IL CORRIERE DELLA RESA – Papa Francesco spiazza tutti ed inserisce nella nuova Enciclica un decalogo per aiutare anziani e bambini ad affrontare la calura estiva.

Papa Francesco non smette di stupire. Dopo l'enciclica a tema ambientale e dopo aver accettato in dono un crocifisso a forma di falce e martello, quasi tutti i vaticanisti avevano scommesso che la mossa successiva del Pontefice avrebbe strizzato l'occhio alla parte più conservatrice del cattolicesimo, con un po' di sano cerchiobottismo. Neppure i “falchi” del cristianesimo, però, avrebbero immaginato una tale appropriazione del fulcro della linea editoriale del più grande prodotto culturale della destra italiana: Studio Aperto. Sì, ovviamente stiamo parlando del meteo e più in particolare della sua declinazione estiva: le raccomandazioni date a bambini ed anziani per affrontare al meglio la calura. Visto che immaginavamo la vostra fretta di saperne di più, Il Corriere della Resa è riuscito ad avere in anteprima il decalogo papale. Contenti?

Il decalogo si rende necessario per tutti i poveri di spirito che non possono permettersi il copricapo anti-calura del Papa Emerito
Papa Francesco per il sociale: 10 consigli anti-afa per anziani e bambini
Portate ai vostri bambini questo decalogo e dite loro che è il decalogo del Papa

1) Vestitevi di bianco.

2) State a riposo ed evitate di svolgere attività pesanti nei momenti più caldi della giornata. La firma sull'otto per mille non è considerata un'attività usurante ed è raccomandata in tutte le ore del giorno.

3) Uscite per passeggiare nelle prime ore della mattinata oppure a tarda sera. Il giorno passatelo in uno dei vostri conventi, avendo cura di individuare il chiostro più fresco.

4) In caso di miraggi da caldo, assicuratevi che non ci sia Paolo Brosio nelle vicinanze a fraintendere tutto.

5) Il caldo non vi assolverà dai peccati in nessun caso, la Messa resta obbligatoria. Assistere alla Messa in tv per non affrontare la calura può essere tollerato soltanto se darete piena attuazione al punto 2 del presente decalogo.

6) Per i parroci: il fatto che i bambini vengano in parrocchia con abiti più leggeri non è un'attenuante.

7) Se qualcuno di voi dovesse sentirsi male per la calura sarà esclusivamente colpa sua perché evidentemente non avrà osservato alla lettera il decalogo (specie il punto 2). In caso di guarigione dal malore, invece, il merito sarà esclusivamente di Gesù.

10) Certo, dopo il 7 viene il dieci e questo è un decalogo. Se lo affermo io che sono il Papa non potete contraddirmi, sono infallibile! E poi, che sono queste storie? Da quando vi affidate alle scienze esatte?

Crediti: Reuters, primocanale.it