Papa Francesco: Le prossime 5 mosse per impadronirsi di Roma

Papa Francesco satira
Ecrit par

IL CORRIERE DELLA RESA – Roma è sempre più nelle mani di Papa Francesco. Ecco per voi in anteprima le prossime mosse del Pontefice per completare la presa di potere nella città eterna.

Le mani del papato su Roma sono sempre più forti. Se se ne è accorto anche un commentatore mainstream come Massimo Gramellini, evidentemente, è proprio vero. L'ingerenza di Papa Francesco nelle questioni capitoline ha raggiunto il suo apice nelle ultime settimane e sta indirizzando la vita della capitale in maniera inedita. All'inizio c'è stata la decisione di indire un Giubileo straordinario, per il quale il Governo ha appena messo 500milioni di euro freschi freschi in finanziaria. Subito dopo, la risposta data alla domanda su chi avesse invitato Ignazio Marino a Filadelfia che ha causato uno degli smottamenti decisivi per far cadere dalla sedia l'ormai traballante sindaco. In terzo luogo, la richiesta di perdono a Dio per gli scandali che recentemente hanno avvolto la capitale (evidentemente Papa Francesco sa qualcosa che noi non sappiamo sulle condotte sessuali tenute dai partecipanti al Sinodo della Famiglia). E non è finita qui, perché negli ultimi giorni l'escalation è davvero incontenibile: va bene che Il Corriere della Resa aveva anticipato già la settimana scorsa la presenza di Papa Francesco tra i possibili successori di Ignazio Marino, ma la situazione sta sfuggendo di mano.

"Dio Eolo si fa beffe di un gruppo di miscredenti" (cit.)

L'accelerazione negli ultimi giorni è stata davvero decisiva: dapprima con la mossa di aprire al pagamento dell'IMU immediatamente stoppata dal Governo Renzi che guarda caso ha abolito proprio l'IMU. In secondo luogo con la lettera inviata a Tarzan, noto politico romano attivo nelle lotte per il diritto alla casa, contenente parole di incoraggiamento per la sua battaglia. Un grande sostegno verbale forse non proprio esattamente allineato alla realtà dei fatti, visto che se cercate su YouTube "Vaticano sfratta" otterrete un pratico modo per passare il lungo e piovoso inverno ormai alle porte. La presa della capitale, però, non è ancora completa: ecco per voi in assoluta esclusiva le prossime 5 mosse che Papa Francesco utilizzerà per impadronirsi di Roma.

La curia è vicina al problema della casa

1) Inviare Mario Adinolfi a casa di tutti gli omosessuali della città.

2) Postilla al punto numero 1): ovviamente i seminari non sono considerati abitazioni.

3) Organizzare un Giubileo straordinario durante il Giubileo straordinario.

4) Cambiare il nome della città in New Buenos Aires, sostituendo l'abbacchio con l'asado.

5) Votare Giorgia Meloni alle prossime amministrative.

Il Papa ci saluta volando a proprie spese con la sua compagnia di bandiera
Crediti: La7, Daniele Luttazzi, web