Omofobia: Il video esclusivo di Repubblica sui corsi per curare i gay a Brescia

Luca Di Tolve Ero Gay
Ecrit par

Luca Di Tolve, l'autore del libro "Ero Gay - A Medjugorje ho ritrovato me stesso", organizza corsi per “redimere” gli omosessuali, a Brescia. Ecco a voi il video esclusivo del reportage di Repubblica sull'argomento.

Giuseppe Povia, tra un post omofobo ed una teoria innovativa sui terremoti che potrebbero anche essere causati dal continuo muoversi di sette miliardi di persone sul nostro pianeta, nel 2009 si presentò a Sanremo con una canzone che fece molto discutere: “Luca era gay”. La canzone narrava la storia di Luca, un ragazzo “guarito” dall'omosessualità. Nonostante Povia lo neghi con tutte le sue forze ed abbia appena pubblicato un video in cui si rivolge a Giulia Innocenzi per ribadirlo di nuovo, c'è una persona, Luca Di Tolve, che è riuscita a farsi pubblicità millantando di essere il Luca di cui parla la canzone. Un reportage esclusivo di Repubblica, firmato da Matteo Pucciarelli e Giulia Costetti, ha scoperto che cosa fa adesso Luca Di Tolve: con la sua associazione "Gruppo LOT Regina della Pace" organizza corsi per “redimere gli omosessuali” e curarli da questa fastidiosa malattia, da cui si fa sempre più fatica a guarire. Noi vorremmo suggerire a Luca che il motivo per cui non si guarisce dall'omosessualità è che non si tratta di una malattia, cosa riaffermata mille volte dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, ma non vorremmo svegliarlo dal medioevo. Il corso, che costa 185 euro più l'acquisto di una serie di libri da studiare (tra cui l'imperdibile “Ero Gay – A Medjugorje ho ritrovato me stesso” dello stesso Di Tolve), consiste in una serie di incontri, lezioni, dibattiti e veglie di preghiera con un frate francescano ed un prete passionista esperto di esorcismo. Vi è venuta voglia di partecipare? Speriamo di no, in ogni caso potete consultare qui l'inchiesta dei giornalisti di Repubblica. Vi lasciamo con il video: se vi va, commentatelo menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: web , Repubblica.it