Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah"

Nonciclopedia - logo
Ecrit par

Il sito web Nonciclopedia è stato querelato dalla famiglia Scazzi per aver pubblicato contenuti diffamatori sul conto di Sarah Scazzi, vittima del delitto di Avetrana. La notizia è stata rivelata da Barbara d'Urso. Leggi di più su meltybuzz.it.

La web-addicted (così dice di essere) Barbara d'Urso fa scoppiare una nuova polemica attorno all'omicidio di Sarah Scazzi. Nella puntata del 6 aprile scorso, la conduttrice ha invitato nella sua "Domenica Live" la mamma della giovane vittima di Avetrana, svelando che è in corso un querela per "un sito che sta oltraggiando la memoria di Sarah". "Fanno della satira con persone che sono venute a mancare" spiega la donna in collegamento "Ci sono delle frasi molto offensive, su questa pagina. Non mi va nemmeno di leggerle. E non c'è nemmeno bisogno di andarle a leggere: si capisce. Se dici Satira...". In diretta, interviene anche l'avvocato difensore della famiglia Scazzi che spiega quali misure sono state prese contro la pagina di Nonciclopedia: "È stata già fatta una denuncia in sede penale; è stata chiesta la rimozione di questa pagina oltraggiosa ed offensiva. Hanno fatto passare per satira delle offese gratuite e che non possono avere alcun tipo di giusticazione". I responsabili di Nonciclopedia hanno glissato con un commento sui loro social: "La pagina Twitter di Nonciclopedia è in vendita: dobbiamo pagarci gli avvocati".

Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah" - photo
Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah" - photo
Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah" - photo
Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah" - photo
Nonciclopedia querelato dalla Famiglia Scazzi: "Oltraggio alla memoria di Sarah" - photo
Crediti: Youtube, Archivio web