Nina Moric massacra Corona: "Le tette di Silvia Provvedi? Meglio Selvaggia Lucarelli”

Fabrizio Corona e Silvia Provvedi a Capri massacrati da Nina Moric e Selvaggia Lucarelli
Ecrit par

Dopo la bordata di Selvaggia Lucarelli contro Corona e Silvia Provvedi interviene anche Nina Moric ad attaccare il topless rifatto della compagna del suo ex.

Una soap molto estiva e del livello a cui si conviene quella di Fabrizio Corona, redivivo dopo il carcere e recidivo con topless femminili, barche e località esclusive. Il paparazzo ai servizi sociali ha ottenuto un “permesso” dalla comunità di Don Mazzi (che lo tiene in custodia) per una mini-vacanza tutta seni e tatuaggi al largo dell’isola di Capri. Con lui, una vespa e una partner fresca: Silvia Provvedi de Le Donatella, con cui è stato ufficializzato (da fotografi ad hoc) il ritorno di fiamma. Dopo l’attacco di Selvaggia Lucarelli interviene anche Nina Moric su Facebook contro la coppia: “Cara Selvaggia, non tutti i carcerati godono di certi permessi, in realtà Il nostro amico ha una tattica ben predefinita per poter fare tutto questo: firma un contratto con l'azienda Pincopallo e con il contratto si fa dare il permesso. Pacca l'azienda e va a fare i suoi fotografici dove ovviamente percepisce di più”. La Moric sta attenta a mettere le mani avanti. Parla per rabbia o gelosia? Ma quando mai?

“Adesso mi raccomando rompete le scatole con la storia della gelosia, che proprio non c'entra in questo caso visto che non faccio fatica ad ammettere che io in barca con il mio fidanzato faccio di peggio con la sola differenza che mi chiudo in cabina” aggiunge la soubrette. E spara il colpo finale del suo post strutturato lucarellianamente: “Ps : quelle tette più che Don Mazzi le ha fatte Urtis e le tue, Selvaggia mia, per quanto naturali sono 10000 volte meglio”. L'avreste mai detto, dopo i pregressi? Non è un pesce d’aprile (o del 2 giugno): Selvaggia Lucarelli e Nina Moric sono coalizzate. Per una volta. Contro il lupo cattivo. Quali altre sorprese ci riserveranno adesso? E come reagirà Corona?

Crediti: YouTube, Archivio web