Vendola-Ilva: La telefonata intercettata e la parodia di Pinuccio!

Nichi Vendola: "Dica a Riva che il presidente non si è dimenticato"
Ecrit par

Con la telefonata di Nichi Vendola a Girolamo Archinà dell'Ilva di Taranto, arriva anche il video di Pinuccio. Ascolta la registrazione della telefonata di Vendola e guarda Pinuccio su meltybuzz.it.

"Nichi Vendola, ma le cozze che ci hai mandato, che qui stiamo tutti male, è passato pure un giornalista che ci ha fatto la foto": comincia così la (finta) telefonata di Pinuccio a Vendola, nei trend topic di oggi per la telefonata a Girolamo Archinà, all'epoca pr della famiglia Riva, padrona dell'Ilva di Taranto, ora agli arresti domiciliari. La telefonata, registrata nel luglio 2010 dal cellulare di Vendola, è stata resa pubblica oggi dal Fatto Quotidiano sul sito, e potete ascoltarla qui sotto.

La telefonata di Vendola al responsabile della famiglia Riva

La ragione della telefonata di Vendola era il video in cui lo stesso Girolamo Archinà, all'epoca responsabile delle relazioni pubbliche della famiglia Riva, aveva strappato dalle mani del giornalista Luigi Abbate il microfono con cui aveva "osato" fare una domanda scomoda al patron dell'Ilva di Taranto, Riva. Vendola, commentando il video, avrebbe detto al pr dei Riva di essersi "divertito insieme al mio capo di gabinetto, siamo stati un quarto d'ora a ridere, una scena fantastica. Siccome ho capito qual è la situazione, state tranquilli, non è che mi son scordato".

Frasi shock, quelle dette da Vendola durante la telefonata intercettata, riprese dallo stesso Pinuccio nel suo video - un montaggio astuto delle frasi di Vendola, che "sembra" rispondere alle domande di Pinuccio, anche se in realtà le frasi sono quelle dette al telefono: "i vostri alleati migliori son quelli della Fiom"; "Va bene.. ognuno deve far la sua parte, noi dobbiamo comunque sapere che, a prescindere da tutto, l'Ilva è una realtà produttiva"; "Dobbiamo vederci, ridare garanzie. Può chiamare Riva e dirgli che il Presidente non si è defilato". "Ne eravamo assolutamente certi", la frase, inquietante, che chiude la telefonata. Su Twitter, la smentita di Vendola.

Crediti: repubblica.it, viralessiogiannone, Archivio web