Natale 2015: Andrea Diprè lo passerà tra prostitute e orge

Andrea Diprè e il Natale
Ecrit par

Torna anche a Natale la rubrica di Andrea Diprè per meltyBuzz: in occasione del 25 dicembre e del Nuovo Anno, Diprè ha invitato tutti gli italiani a diventare dipreisti e ci ha raccontato come passerà le sue feste.

Andrea Diprè ha colto l'occasione delle festività, e soprattutto del Natale, per ricordare agli utenti di abbracciare la sua "dottrina", il dipreismo, e abbandonare il cattolicesimo. "Soldi, sesso e droga sono le uniche cose che contano nella vita", ha ribadito per l'ennesima volta nella sua rubrica per meltyBuzz, non prima di aver ricondiviso sulla sua pagina il video di "White Christmas". Diprè ha svelato di vivere in un mondo in cui il Natale cade il 9 novembre, il giorno della sua nascita, e in cui si entra nell'anno 42 e non nel 2016. Ha inoltre raccontato ai suoi fan come passerà le feste di Natale e Capodanno, in aperta contraddizione con i principi cattolici di sobrietà, generosità e intimità. Andrea Diprè crede fermamente nel dipreismo, o almeno lo lascia intendere attraverso i social network, e si è ritagliato la sua fetta di fan e tantissimi haters che gli regalano comunque visualizzazioni. Pur inneggiando all'uso delle droghe, non ha mai dimostrato di farne uso, così come non ha mai girato una scena di sesso nei suoi film porno, in cui sono perlopiù le ragazze a spogliarsi e toccarlo. Ma nonostante questo sembra che il fenomeno Diprè sia destinato a resistere ancora a lungo, visto il numero di fan crescente sulla pagina Facebook e su YouTube. Ecco cosa ci ha svelato nell'ultima intervista.

"Per me il 25 dicembre è un giorno come tutti gli altri - ha detto Diprè, parlando del Natale - perché essendo dipreista per me il Natale è il 9 novembre, giorno della mia nascita. Ma proprio perché il dipreismo èè in lotta con le altre religioni, io passerò il 25 dicembre tra coca party, sesso sfrenato e sperpero di denaro, proprio in disprezzo della festività cattolica. Riconosco che il 25 dicembre sia festeggiato un po' ovunque, così lo passerò anche io a festeggiare a modo mio". E per quanto riguarda Capodanno? Come lo trascorrerà il nostro avvocato? "Non distinguo tra Dopo Cristo e Avanti Cristo, ma tra Dopo Diprè e Avanti Diprè: quindi si parla del 31 dicembre del 41 e del primo gennaio del 42, essendo io nato nel 1974".

"Agli italiani auguro di diventare dipreisti - conclude l'avvocato - li invito a convertirsi al dipreismo e non occuparsi più delle vicende politiche italiane. Potrebbero organizzare il primo incontro dove consumare droghe, oppure un primo momento dove iniziare a dar sfogo alle perversioni. Inoltre potrebbero iniziare a spendere i loro soldi in cose lussuose e esibizioniste, come farebbe un vero dipreista". Che seguiate o meno (e speriamo proprio di no) il consiglio di Andrea Diprè, meltyBuzz vi augura buone feste e un felice Natale!

Crediti: facebook