Michael Schumacher morto: La bufala clamorosa su Facebook

Michael Schumacher non è morto, la bufala su Facebook
Ecrit par

Nelle ore in cui Michael Schumacher lotta tra la vita e la morte, in coma all'ospedale di Grenoble in seguito a un trauma cranico riportato a Meribel. Su Facebook, tuttavia, fioriscono già le pagine in sua memoria. Di più su meltybuzz.it.

Michael Schumacher, sette volte campione di Formula 1, è in coma ed è ricoverato da ieri pomeriggio nell'ospedale di Grenoble per un trauma cranico. Secondo le ricostruzioni, MIchael Schumacher avrebbe colpito violentemente con la testa una roccia, mentre stava sciando fuori pista a Meribel - in una zona vietata, particolare non confermato da fonti ufficiali - vicino al confine italiano, in compagnia del figlio Mick. Nel corso della notte, Michael sarebbe stato operato due volte - la seconda, per alleviare la pressione sul cervello causata dal trauma. Su Twitter, nel frattempo, arrivavano i primi messaggi di augurio e pronta guarigione per Schumi..

Insieme ai famigliari, nell'ospedale di Grenoble, anche Jean Todt - il patron della Federazione Internazionale dell'Automobile, in carica dal 23 Ottobre 2009 - Ross Brawn - il direttore della scuderia Mercedes - e Gerard Saillant, il medico che lo ha operato dopo l'incidente in moto a Silverstone nel 1999. Su Facebook, nel frattempo, è un fiorire di pagine Facebook inneggianti alla sua morte, recanti la funerea intestazione "Michael Schumacher R.I.P.". Le pagine in questione - spesso recanti la stessa fotografia di copertina, segno di una comune origine per molte di esse - segnalate dagli utenti di Facebook stessi dopo aver ricevuto smentite e un profluvio di commenti negativi, tuttavia, sono ancora attive e continuano a diffondere la falsa notizia della morte di Michael

Crediti: ap, Youtube, Archivio web