Matteo Salvini: Lo sfogo Facebook su Brocchi e Berlusconi 

Salvini e Berlusconi allo stadio
Ecrit par

Per una volta Matteo Salvini mette da parte immigrati, Boldrini e Mattarella e dedica un post Facebook al cambio di allenatore del Milan, sua squadra del cuore. Lo sfogo.

Fronte calcio, la notizia del giorno è l'esonero di Mihajlovic dalla panchina del Milan, sostituito dal responsabile della Primavera Christian Brocchi. Un cambio al timone, voluto fortemente dal presidente Silvio Berlusconi, che non si è mai appassionato al gioco di Sinisa in questa (magra) stagione rossonera. L'avvicendamento con Brocchi a sole 6 giornate dalla fine del campionato ha però lasciato interdetti parecchi tifosi, più delusi dalla campagna acquisti dell'estate scorsa che arrabbiati con lo stesso Mihajlovic, giudicato spesso incolpevole dei disastri societari. Un sentimento che sembra coinvolgere anche Matteo Salvini, ad oggi il politico più in vista che tifa Milan: "Permettetemi una divagazione calcistica di un minuto. Da Milanista, non capisco più la Società", ha sbottato questa mattina su Facebook, "Cambiare l'ennesimo allenatore, il quinto in tre anni, a poche giornate dalla fine del Campionato, con una finale di Coppa Italia ancora da giocare? Il problema non è in panchina. Con tutto il rispetto per Brocchi, che stimo, non ci siamo". Poi la stoccata allo storico amministratore delegato milanista: "Con eterna gratitudine al presidente Berlusconi, che ci ha fatto sognare e vincere tutto, non si può andare avanti così. Vogliamo parlare di Galliani e delle ultime campagne acquisti?BASTA, restituite ai tifosi il vero Milan!!! ‪#‎salviamoilmilan‬"

Crediti: web