Matteo Salvini: La sindaca di Cascina riteneva aberrante il testo di Imagine

Susanna Ceccardi
Ecrit par

La sindaca di Cascina, Susanna Ceccardi, salì alla ribalta nel mese di gennaio per un commento particolare sulla celebre canzone Imagine di John Lennon.

Matteo Salvini ha avuto un brusco risveglio in seguito ai risultati dei ballottaggi di domenica scorsa, ma si è fatto vanto di un successo storico: il primo sindaco (anzi, sindaca) nella rossissima Toscana. Il primato è stato ottenuto a Cascina, città di 45mila abitanti in provincia di Pisa, ed il merito è di Susanna Ceccardi, consigliera comunale uscente, sempre in quota Lega Nord. Ciò che sta diventando virale in queste ore, però, è decisamente una gaffe (anche se supportata da Mario Adinolfi), seppur retroattiva. Sì, perché in molti stanno rilanciando un post su Facebook datato 8 gennaio 2016 in cui la neo sindaca si scagliò così contro un'iniziativa del suo predecessore, che fece cantare Imagine di John Lennon ai bambini della città: "1300 bambini hanno cantato Imagine di John Lennon sotto al comune di Cascina. Idea del sindaco. Cosa dice la canzone? Dice immagina...Immagina un mondo senza religione, senza paradiso, senza proprietà privata. Qualcuno lo ha immaginato davvero questo mondo, e lo ha realizzato. Si chiama Comunismo e ha fatto milioni di morti. La musica sarà anche carina, ma le parole sono aberranti. Un mondo senza fede, senza valori, senza proprietà privata guadagnata col frutto del proprio lavoro è un mondo non umano.". Se non si tratta dell'interpretazione più "originale" di sempre ci manca decisamente poco. E voi, cosa ne pensate? Diteci la vostra, se vi va, menzionando il nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Il post di Susanna Ceccardi
Crediti: web