Matteo Salvini ed il video shock delle ragazze rom che parlano dei loro furti

Matteo Salvini video
Ecrit par

Matteo Salvini ha pubblicato un'intervista clamorosa a due ragazze rom, che hanno risposto in maniera allucinante (forse troppo) alle domande della giornalista di Mattino Cinque sulla loro vita criminale. Guarda il video su meltyBuzz.

Il video postato da Matteo Salvini è davvero sconvolgente e mostra la tranquillità con la quale due ragazze rom parlano della loro vita criminale. Ovviamente Salvini ha preso spunto dal video per fare immediatamente una generalizzazione su tutto il popolo rom, senza citare alcun dato a conferma delle sue ipotesi. A pensarci bene è come se si volesse generalizzare l'intercettazione sugli imprenditori che ridono per il terremoto dell'Aquila del 2009 e dire che gli italiani sono fatti tutti così. Non è vero e le generalizzazioni sono sbagliate, però in effetti le parole delle ragazze rom, di 13 e 15 anni, lasciano di stucco per la loro lucidità ed il disincanto che mostrano nel parlare di quella che sembra una vera e propria carriera criminale. Tra i commenti sul web, ovviamente, prevalgono le sparate a sfondo razziale, i "tutti a casa" e l'incentivo a risolvere la questione rom con metodi poco ortodossi (e soprattutto poco legali). Non manca, però, chi fa notare come le espressioni delle ragazze siano davvero eccessive, quasi al limite del reale, ed insinua il dubbio di un'intervista preparata ad arte per fare scalpore. In effetti le dichiarazioni in totale spregio della legge, il "se ci prendono tanto dopo un'ora usciamo", il "da piccole ci hanno insegnato così", il "chi me lo fa fare ad andare a lavorare, così guadagno altre 900 euro al giorno" sono talmente estreme che sembrano tirate fuori da un libro di stereotipi o da un comizio di Salvini. Voi cosa ne pensate dell'intervista? Vi lasciamo al video. Dopo averlo visionato, se vi va, potete dire la vostra sull'argomento menzionando l'account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: Mattino Cinque, Pagina Facebook Matteo Salvini, web