Mancini vs Sarri: "La prossima volta lo chiamo democristiano"

Sarri sdrammatizza
Ecrit par

Maurizio Sarri, il tecnico del Napoli, ha replicato a Mancini dopo l'episodio che da ieri sera ha travolto il web: "La prossima volta lo chiamerò democristiano"

Maurizio Sarri o Roberto Mancini? Da ieri sera l'Italia intera si è divisa, e non soltanto fra chi tifava per il Napoli e chi per l'Inter, nei quarti di finale di Coppa Italia. Il botta-risposta fra Sarri e Mancini ha distolto l'attenzione persino dal risultato (0-2, con l'Inter qualificato per le semifinali), tanto è stato dibattuto nelle ore successive. L'antefatto: durante i minuti di recupero Sarri apostrofa l'allenatore della squadra avversaria Mancini, dandogli del "frocio" (o del "finocchio", poco cambia), e mandandolo su tutte le furie. A fine partita Mancio risponde a tono, sostenendo che certi razzisti dovrebbero tenersi fuori dal mondo del calcio. Infine, in conferenza stampa, Sarri alleggerisce l'intera vicenda che gli è costata l'ormai consueta gogna mediatica: "Sono episodi di campo, sotto stress può succedere ma ho chiesto scusa e doveva finire tra di noi".

"Non parlatemi di omofobia", aggiunge Sarri, pronto a scongiurare ogni presunta accusa di razzismo, "la prossima volta gli dirò che è democristiano". Prova dunque a cavarsela con una battuta, sottoindendendo che "democristiano" (un epiteto che può rinviare a posizioni tutt'altro che gay-friendly) sia un insulto - se "frocio" è un insulto, può parimenti esserlo "democristiano" - da rivolgere, volendo, ad esempio,a Mario Adinolfi, che intanto si indigna per le bestemmie nel calcio. Un fuoco in mezzo, Sarri getta acqua e Mancini benzina, il web è diviso, fra l'acqua e la benzina.

Crediti: Rai 1, web