M5S, Quarto: Su Twitter è polemica sull'hashtag #omertà5stelle

L'ormai ex 5 stelle Rosa Capuozzo
Ecrit par

Sempre più forte la polemica sul caso di Quarto. Dal blog arriva la scomunica al sindaco Rosa Capuozzo, ma in molti su Twitter parlano di omertà a 5 stelle.

Rosa Capuozzo non è più autorizzata a rappresentare il M5S. La scomunica è arrivata direttamente dal blog, che pur apprezzando il fatto che l'ormai ex esponente pentastellata non si sia piegata alla camorra ha condannato la mancata denuncia alle autorità competenti delle minacce subite, utilizzando come prova gli stralci di alcune intercettazioni e rivendicando l'onestà del movimento che di fronte a questo tipo di sospetti espelle i rei con fermezza, dimostrandosi “non un PD qualsiasi”. Su Twitter, però, c'è una battaglia in corso con l'hashtag #omertà5stelle, visto che dalle ultime intercettazioni emerse (qui sul Corriere della Sera) sembra che Rosa Capuozzo avesse informato dei fatti Luigi Di Maio già nel mese di novembre. Per questa ragione si fronteggiano sul social dei cinguettii la posizione dei grillini intransigenti, come @largociospe “#Omerta5Stelle Amo l'odore di mafioso piddino che gioca a fare il difensore della democrazia alla mattina.” e quella di chi fa notare che, al pari di quanto fatto da Rosa Capuozzo, dalle intercettazioni sembrerebbe che anche Di Maio (il diretto interessato nega) sapesse qualcosa senza però aver detto nulla, come possiamo notare dal tweet di @Tetovaccari “Perché il direttorio #M5S non ha denunciato ciò che sapeva sulla questione #Quarto? È proprio #omertà5stelle”. E voi cosa ne pensate? Diteci la vostra, se vi va, menzionando il nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: il gazzettino vesuviano