M5S, Di Maio: Su Libero si spiega perché quando appare in tv è senza contraddittorio

Luigi Di Maio a Matrix
Ecrit par

Spesso gli esponenti del M5S si presentano da soli in tv, senza contraddittorio. Un retroscena di Libero ci spiega cosa accade durante le trasmissioni.

Il sempre attento Nonleggerlo ha scovato una chicca che spiega piuttosto eloquentemente uno dei misteri legati alla comunicazione politica italiana: nei talk show televisivi, infatti, molto spesso gli esponenti del M5S non partecipano al dibattito complessivo insieme agli altri politici e giornalisti, ma appaiono in momenti dedicati della trasmissione, solitamente per interviste esclusive ed alla presenza del solo conduttore. Nel tweet di Nonleggerlo che trovate al termine del paragrafo, probabilmente, è svelato l'arcano. La fotografia mostra un ritaglio di un pezzo di Libero a firma di Salvatore Merlo, in cui il giornalista racconta un retroscena accaduto nel corso della puntata di Matrix andata in onda l'8 giugno. A due giornalisti, uno di Libero ed una del Fatto Quotidiano, infatti, sarebbe stato esposto in questo modo il programma della trasmissione: fare domande ed alimentare la conversazione con tutti, uscire e lasciare lo studio vuoto al momento dell'ingresso di Luigi Di Maio e della candidata torinese Appendino. Le condizioni del M5S per “partecipare” ai talk show, a quanto ci sembra di capire dalle indiscrezioni di Merlo, sarebbero queste. E voi, cosa ne pensate? Diteci la vostra, se vi va, menzionando il nostro account Twitter ufficiale @meltybuzz_it.

Crediti: huffington post