Lindt: Gli allucinanti insulti su Facebook per la presunta vicinanza all'Islam

Lindt e gli insulti
Ecrit par

La Lindt è sotto attacco per un calendario dell'Avvento troppo orientaleggiante. I contestatori sul web forse ignorano l'origine mediorientale di Gesù.

Un caso di ignoranza contagiosa sta assalendo la pagina Facebook della Lindt, la nota azienda dolciaria. Il calendario dell'Avvento che è stato commercializzato in Italia nel 2015 e che è presente sul mercato tedesco da 10 anni, infatti, rappresenta delle scene tratte da Le Mille e una Notte ispirandosi ai luoghi mediorientali in cui sarebbero avvenuti i fatti che vengono festeggiati ancora oggi a 2000 anni di distanza. Nell'ignoranza dei commentatori, però, il castello de Le Mille e una Notte è stato scambiato con una moschea e quindi i commenti sulla pagina sono tremendi, tra chi accusa la ditta di non avere rispetto per i morti di Parigi e chi fa squallidi giochi di parole con Allah. La Lindt sta attuando una pratica giannimorandesca rispondendo singolarmente ad ogni insulto per spiegare la grossa cantonata che è stata presa dai commentatori, fino ad ora senza esito. Probabilmente le rappresentazioni di un Gesù eccessivamente chiaro di carnagione hanno fuorviato alcuni credenti convincendoli che le scene della natività siano avvenute a Cremona. Anche Crozza ha provato a spiegare il concetto a Salvini, ma pare non funzioni molto.

Uno dei molti "scambi di vedute" sulla pagina
Crediti: Lindt, web