Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Leonardo Decarli: "sogno di approdare al cinema"
Ecrit par

Leonardo Decarli è il "castoro" più famoso del web che, tra parodie e video divertenti, insegue il sogno di recitare sul grande schermo. Leggi l'intervista su meltybuzz.it!

Leonardo Decarli sostiene che "un giorno i castori conquisteranno il mondo": di sicuro, per quanto riguarda Youtube, il divertentissimo ragazzo romano ha già fatto breccia nei cuori di numerosissime persone. Lo youtuber famoso per le sue parodie dei video virali è, infatti, adorato dai suoi fan che lo seguono e supportano incondizionatamente. Classe 1990, approdato su Youtube pubblicando video sul parkour, Leonardo ha fatto e fa di tutto: ballerino, cantante, attore, comico e chi più ne ha più ne metta. Il sogno nel cassetto di Leonardo? Diventare uno Show Man e approdare nel mondo del cinema: viste le premesse, non abbiamo dubbi che, prima o dopo, avremo il piacere di vedere i castori in tutte le sale italiane. Leonardo Decarli è venuto a trovarci in redazione assieme ai Fancazzisti ANOnimi, e abbiamo chiacchierato di social, video virali, Willwoosh e... Christian De Sica.

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Ciao Leonardo! Presentati, per favore, con una filastrocca in rima che contenga la parola "castoro". Ciao a tutti, io sono Leonardo, da quando sto a Milano m’è venuto un po’ di lardo, perché mangio e bevo tutte le sere, vado in discoteca e bevo più d’un bicchiere. Il mio problema principale ("Fosse uno solo", commenta Valerio dei Fancazzisti ANOnimi, ndr) è che quando mi diverto ho una faccia un po’ irreale, perché la gente mi prende in giro e invece di dirmi “castoro” mi dicono che sono un ghiro.

Ti va di raccontarci il tuo approdo su Youtube? Inizialmente facevi tutt'altro, pubblicando tuoi video in cui facevi parkour... Io ho sempre adorato fare degli spettacolini dentro casa – non porno, eh! Recitavo, imitavo pubblicità, e il mio pubblico erano mamma, papà e mio fratello. Poi ho studiato teatro dal 2002 al 2009 (Leonardo è diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica di Pino Cortullo, ndr) e ho partecipato più volte a clip e film. Alla fine, nel 2006, ho deciso di cominciare a fare video amatoriali e da lì è nato tutto.

Quali sono i canali o gli youtuber che segui di più? Quelli dei miei amici sicuramente, anche se, in generale, più che youtuber preferisco seguire i video di tendenza… come artisti stranieri, comunque, seguo molto Pewdiepie, come passatempo, e gli Smosh.

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Hai fatto più volte la comparsa in video e film: ti piacerebbe, sulla scia di Willwoosh, approdare nel mondo del grande schermo? Assolutamente sì! Se mi reputassero in grado, mi piacerebbe moltissimo. Studio da una vita proprio per questo…

I tuoi fan stravedono letteralmente per te: sul web è pieno zeppo di fan page, video dedica, video risposta dei “decarlini” e “decarline”. Quale la soddisfazione più grande da questo punto di vista? Di soddisfazioni, in realtà, ne ricevo quotidianamente: una cosa che amo fare e alla quale tengo tantissimo è quella di rispondere personalmente a tutti i messaggi che mi arrivano dai social. La soddisfazione più grande è sicuramente sentirsi dire da persone con problemi vari - famigliari, bullismo, affetti da malattie alimentari - che sono riuscito a regalare loro un sorriso e un momento di gioia. Anche per questo, cerco di pubblicare su Facebook un video di 7 secondi circa ogni giorno.

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Nei tuoi video ci sono vari rimandi al cinema italiano: c’è qualcuno che ti ha ispirato particolarmente? E cosa pensi dell’attuale comicità cinematografica italiana? Onestamente non ho mai seguito più di tanto il cinema italiano: ad esempio, “Scusa ma ti chiamo amore” non l’ho nemmeno mai visto! La scena che riprendo nella parodia la vidi in un trailer. Non ho seguito particolarmente neanche i cinepanettoni, anche se mi piacerebbe molto parteciparvi: stimo molto Christian De Sica, e mi piacerebbe interpretarne il figlio in qualche pellicola!

Sei famoso anche per le parodie che fai delle “meteore virali” che impazzano sul web: la ragazzina che canta Diamonds, il piccolo gamer incazzato, eccetera eccetera. Se dovessi scegliere i video virali più divertenti del 2013, quali metteresti sul podio? In generale, i ragazzini di cui per l’appunto ho poi fatto le parodie: la ragazzina di Diamonds, il ragazzo che odia le donne (“Minorato se la prende con le donne, ndr), quello della ragazzina che dispensa consigli amorosi (“consigli per un ragazzo che ami, ndr) eccetera eccetera.

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Di Willwoosh molti dicono che, da quando ha raggiunto la notorietà fuori da Youtube, abbia perso la sua “verve”: cosa ne pensi? Conosco Guglielmo di persona, lo stimo molto, è un bravissimo ragazzo. Sicuramente gli manca il tempo, poi magari è stata anche colpa di un po’ di disattenzione. I fan, magari, si saranno sentiti trascurati. Onestamente ho molto paura di questo, nel caso in cui, ipoteticamente, riuscissi ad arrivare “un po’ più in alto”: ho davvero il terrore di sentirmi dire “Sei cambiato” o “Non hai più tempo per noi”. Io do sempre al pubblico la priorità, me lo sono costruito piano piano, me lo creo quotidianamente mediante l’interazione e spero di differenziarmi da altri youtuber anche grazie a questo dedicarmi a loro.

Quanto tempo impieghi, mediamente, per preparare un video o una parodia? La parte più difficile della realizzazione dei miei video è il pensare alle scene divertenti, capire cosa può far ridere negli sketch quotidiani. Le parodie, anche se non sembra, vengono scritte precedentemente: guardo il video vero molte volte, poi creo la sceneggiatura, facendo anche lo storyboard - anche se disegno malissimo! -, poi per le riprese ci metto una mezza giornata. La fase del montaggio, invece, è velocissima perché so già come voglio che venga fuori il video.

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva

Dai video alla musica: parlaci di "Vedo nero".Com'è nata? Allora, la canzone è venuta fuori dal nulla, in realtà. Lo stesso testo non capisco da dove sia saltato fuori, anche se lo reputo molto carino. Si tratta della parodia di “Beauty and a Beat” di Justin Bieber, cantante che io seguo; in fondo, è uno Youtuber anche lui! Comunque feci questa cover/parodia che contrariò moltissime beliebers, anche se l’intenzione non era assolutamente quella di prendere in giro. Ho studiato canto e ho sempre adorato cantare.

I prossimi progetti del "castoro"? C'è in ballo un progetto musicale, una cosa molto bella e alla quale tengo molto. Lo scoprirete a breve...

Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva - photo
Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva - photo
Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva - photo
Leonardo Decarli su Vedo Nero, il cinema e Willwoosh: intervista esclusiva - photo
Il video di "Vedo nero" di Leonardo Decarli
Crediti: meltybuzz.it