Le Iene: Ilary Blasi in rosso, le reazioni su Facebook e Twitter

Ilary Blasi in rosso
Ecrit par

Le Iene riprende con una nuova puntata il 5 febbraio condotta da Teo Mammucari e Ilary Blasi. La conduttrice di rosso vestita solleva un plauso e polemiche sui social.

#Ilaryinrosso spacca il pubblico quanto #Ilaryinnero. Più vestita rispetto al nude look della scorsa settimana, con un lungo abito rosso tutto veli e trasparenze, dal corpino a motivi vagamente nude-optaical alla gonna "più vedo che non vedo", un oufit a cui la soubrette ha abbinato sandali scarlatti Le Silla. L’acconciatura ondulata è a cura di Aldo Coppola, l’effetto complessivo è… “Ma lei non è Mara Venier? ” commenta Teo Mammucari tra i commenti della Gialappa’s. Ben altri commenti si scatenano da Facebook a Twitter. Su Facebook è un’overdose di sarcasmo, anche se generalmente meno sofisticato di quello su Twitter: “Belle le mutande Ilary”, “Ma Ilary viene vestita da un sexy shop? ” unita a un’altra overdose dei soliti commenti "ormonali" sul genere: ”Sei troppo bella Ilary .. Quel vestito starebbe bene sul pavimento da parte al mio letto”. Di certo Ilary Blasi a Mara Venier non assomiglia, per lo meno non ancora. Tra tutti, spicca qualche dissertazione la cui logica non fa una piega: “Ma scusate fanno un sondaggio ogni martedì ... Scegli l'abito che indosserà Ilary... Quindi che c… vi lamentate... Siete voi a sceglierlo”. Niente di più ovvio.

E su Twitter? Si va dal populismo all’ironia cinguettante ai complimenti più o meno casti: @_itslondoner scrive: “Vi ricordo che chi veste Ilary Blasi gode dei nostri stessi diritti”. Qualcun altro manifesta sorpresa: “Oggi Ilary Blasi è vestita per davvero! ” twitta @gaiaferraiuolo. @dilestella invece chiede ingenuamente: “Stasera #ilaryblasi è vestita da acrobata del circo? ” Eh no, evidentemente no. Qualcuno però non è d’accordo: “Ilary Blasi ...perche stai bene con tutto? ” chiede Sonia Milanesi. Ma è davvero un’esigua minoranza. C’è poco da fare, al web l’abito rosso non piace. Eppure l’hanno scelto proprio loro. Forse le Iene in un’interessante esperimento sociologico stanno dimostrando che è proprio il pubblico a determinare quel trash che poi critica, generando un imbarazzante circolo vizioso.

Crediti: Facebook, YouTube