La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi

L'intervista alla blogger italiana a Parigi
Ecrit par

Maria Rosaria Rizzo è una fashion blogger italiana che vive a Parigi. Con il suo blog La Coquette Italienne della sua passione per la moda ha fatto un mestiere: conosciamola meglio in questa intervista.

Quando una ragazza si ritrova a vivere a Parigi e ama la moda, i viaggi e il buon cibo, gli ingredienti per fare dei suoi interessi un lavoro a tempo pieno ci sono tutti. Maria Rosaria Rizzo questo l'ha capito, e aprendo un blog intitolato La Coquette Italienne a poco a poco sta facendosi strada nel competitivo mondo delle fashion blogger. Noi di meltybuzz l'abbiamo intervistata per voi, e ne è venuto fuori il ritratto di una giovane donna determinata, curiosa e con tanti progetti per il futuro. Presentissima sui social, potete seguirla attraverso i suoi account:

Facebook

Instagram

Pinterest

Twitter

Ciao Maria Rosaria! Allora innanzitutto, raccontaci: quando e come è iniziata la tua vita da fashion blogger? Ho cominciato con il blog meno di un anno fa, quando mi sono trasferita a Parigi per amore. In breve tempo, quella che era nata come una semplice passione è diventata un impegno che mi occupa 24 ore al giorno. Dovendo reinventarmi dopo aver lasciato il mio lavoro a Milano, ho deciso di unire l'interesse per la moda, il gusto per il mangiar bene e la passione nel seguire i nuovi trend in un progetto unico: il mio blog La Coquette Italienne.

La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi

L'interesse per la moda è frutto di una semplice passione o te ne sei anche occupata nei tuoi studi? Ho fatto studi completamente estranei al mondo della moda, infatti sono laureata in biotecnologia industriale. L'amore per lo stile e il vestire nasce piuttosto dall'infanzia: sono cresciuta con una madre e delle zie che mi hanno trasmesso il loro gusto per l'estetica, e fra le mie letture, sin da bambina, ci sono Vogue e riviste di moda anche più specifiche.

Com'è per un'italiana vivere a Parigi e parlare di moda? Stare a Parigi è di per sé un'ispirazione, ovunque mi giri vedo bellezza! Qualunque prospettiva scelga per le fotografie che inserisco nel blog, la città è così bella che il risultato è sempre qualcosa di speciale. Dal canto mio, cerco di introdurre un tocco di italianità alla Ville Lumière, reinterpretando l'atmosfera che mi circonda attraverso un approccio italiano. Per parlare di moda a un pubblico il più possibile internazionale, poi, scrivo i post del blog in 3 lingue: inglese, francese e, naturalmente, italiano.

La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi

Sei molto presente sui social network... Che rapporto hai con i tuoi fan? Un rapporto molto bello. Gestire un blog mi ha permesso di fare incontri eccezionali, di interagire con follower che da semplici utenti virtuali possono diventare amici. Ad esempio con alcune ragazze conosciute grazie a Instagram sono riuscita a stringere dei sinceri rapporti di amicizia. Tra l'altro sono appena rientrata da Tokyo, dove ho avuto la fortuna di incontrare un importante fotografo di moda, Benjamin Lee, che mi ha aperto le porte di casa sua e con il quale ho avuto occasione di parlare della sua grande carriera. Ecco, prima del blog un'occasione del genere non mi sarebbe mai capitata.

Gestisci personalmente i tuoi social network? Sì, li curo personalmente. Oltre al blog, ho due pagine Facebook, La Coquette Italienne e Maria Rosaria Rizzo, un account Instagram e uno Pinterest.

Raccontaci una tua giornata tipo... Ci tengo a mantenere sempre un contatto diretto con i fan attraverso i social. Perciò, appena sveglia, rispondo ai commenti dei follower e interagisco con loro, posto foto di quello che faccio e che ho in programma di fare nel corso della giornata, do uno sguardo ai blog che seguo di più, rispondo alle mail e vado in cerca di qualcosa di interessante da comunicare attraverso il mio blog. A volte mi occupo personalmente di scattare le fotografie che poi posto sui miei account, altre mi faccio aiutare da amici, mentre, a seconda dell'occasione, mi affido a un fotografo professionista.

Quali blog di moda segui regolarmente? La triade dei blog che considero “sacri” comprende: Kayture, il blog di Kristina Bazan; The Chriselle Factor, di Chriselle Lim, e Gary Pepper Girl. Devo ammettere di non seguire più di tanto le blogger italiane, sarà un caso ma mi ritrovo ad avere ispirazione soprattutto dai fashion blog esteri.

La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi

Visto che viaggi spesso, prevedi che si affermeranno nuove capitali della moda dopo Parigi e Milano? Penso che Parigi e Milano conserveranno anche in futuro lo status di città culto per chi si interessa di moda e la crea, ma sicuramente l'Asia emergerà con sempre più decisione. In Giappone ho visto molta più creatività e voglia di sperimentare nel campo della moda di quanto non succede in Europa, dove si tende a restare “classici” e si ha meno coraggio di osare.

Come ti vedi nel futuro? Quali sono i tuoi progetti? Non so ancora cosa o dove sarò tra dieci anni, ma nel futuro più prossimo progetto di lanciare una mia linea di abbigliamento, rigorosamente made in Italy e con materiali e tessuti di prima scelta. Una città che mi attira molto, nella quale ho già vissuto per un breve periodo e che non escludo di voler conoscere meglio nei prossimi anni è New York, il mio sogno sin da piccola. Poi, un giorno, chissà che non decida di tornare in Italia!

La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi - photo
La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi - photo
La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi - photo
La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi - photo
La Coquette Italienne: Una fashion blogger italiana a Parigi - photo
Crediti: ufficio stampa, Instagram, la coquette italienne blog