Justin Timberlake, Avicii e U2: Cosa hanno in comune?

Justin Timberlake
Ecrit par

Avicii ha pubblicato su YouTube il videoclip del suo nuovo singolo “Broken Arrows”. Scopriamo insieme cosa ha in comune con Justin Timberlake e gli U2.

Nuovo appuntamento con Cosa hanno in comune?, la rubrica che tenta di correlare tra loro tre diversi artisti tramite i loro videoclip musicali mettendo in evidenza un tema, o un piccolo dettaglio che li accomuna, proprio come abbiamo fatto la scorsa settimana con Taylor Swift, Lorde e i Coldplay in occasione dell’uscita cinematografica dell’ultimo capitolo di Hunger Games: Hunger Games – Il canto della rivolta parte 2 (leggi anche: Taylor Swift, Lorde e i Coldplay, ecco cosa hanno in comune). I protagonisti di questa settimana sono invece Justin Timberlake, gli U2 e Avicii che recentemente ha pubblicato su YouTube il videoclip del suo nuovo singolo “Broken Arrows”. Cosa ha in comune il videoclip di Avicii con “Not a Bad Thing” di Justin Timberlake e “Song for Someone” degli U2? Tutti e tre i video musicali sono ispirati a fatti realmente accaduti.

http://img4.wikia.nocookie.net/__cb20121204015555/glee/images/8/86/100%25_True.gif

Iniziamo proprio da Avicii e dalla sua “Broken Arrows” che in tre giorni ha superato le 800mila visualizzazioni. Il videoclip è ispirato alla storia di Dick Fosbury un ex atleta statunitense a cui si deve l'innovazione del "Fosbury Flop", la tecnica con la quale l'atleta scavalca l'asticella rovesciando il corpo all'indietro e cadendo sulla schiena.

Protagonista di “Song for Someone” degli U2 è invece Woody Harrelson (in qualche modo anche oggi troviamo Hunger Games) che interpreta un uomo che viene rilasciato dalla prigione e fuori trova sua figlia ad aspettarlo, interpretata dalla figlia di Harrelson, Zoe. La storia è ispirata a quella di Daniel Holden, protagonista della serie televisiva Rectify che viene rilasciato dopo aver vissuto 19 anni nel braccio della morte. Sebbene si tratti di una serie televisiva, la storia è ispirata ai tanti casi nei quali le persone sono state accusate innocentemente.

Infine, dulcis in fundo, anche Justin Timberlake si è ispirato a una storia vera per il video di “Not a Bad Thing”, quella di due innamorati. Nel gennaio del 2014, infatti, su un treno un ragazzo si è dichiarato alla sua amata utilizzando proprio “Not a Bad Thing”. Il video è ambientato a New York e ci mostra alcune coppie raccontare la propria storia d’amore.

Appuntamento alla prossima settimana con Cosa hanno in comune?

Crediti: Archivio web, YouTube