Italo contro i gay? Il precedente che dimostra che non è vero

Italo treno pro gay?
Ecrit par

Continua la polemica sulle offerte di Italo per chi va al Family Day del 30 gennaio prossimo. Ma l'azienda rivela che lo stesso era accaduto in occasione del gay pride di Padova.

Italo continua ad essere al centro della polemica a causa delle offerte speciali dedicate a chi si recherà al Family Day del 30 gennaio prossimo, un evento indetto dal comitato "Difendiamo i nostri figli" contro la legalizzazione delle coppie di fatto. Stavolta però la compagnia ferroviaria ha spezzato una lancia a suo favore, dimostrando di non aver preso posizione in una battaglia che potrebbe riguardare tutti tranne che un'azienda privata e di essere stata strumentalizzata da quanti vogliono monetizzare su tutto. Italo non è contro i gay, e lo ha provato ricordando le offerte speciali dedicate a chi si fosse recato al Padova Pride Village del giugno 2014. In quell'occasione Italo aveva messo a disposizione biglietti a prezzi scontati, ma non solo. Come ricorda il sito web gay.it, l'azienda era diventata partner del Pride Village, di fatto finanziandolo. Sempre in quell'estate, Italo aveva anche messo anche a disposizione dell’evento un tot di voucher con valore di 10 euro di sconto cadauno per chi avesse prenotato con loro.

Una scelta di marketing in quel caso, e una scelta di marketing in questo. Certo è che la polemica, in questo caso, ha dato molta più risonanza all'operazione di quanta ne avrebbe meritato, e probabilmente farà guadagnare in popolarità ad Italo, nonostante la goffaggine della difesa, basata su post chilometrici di scuse piuttosto che su un più dignitoso silenzio. La quiete dopo la tempesta è ancora lungi a venire per Italo, ma siamo sicuri che nel frattempo quelli che parteciperanno alla manifestazione per sostenere la cosiddetta "famiglia tradizionale" non si faranno scappare la FAMILY30.

Crediti: web