Improbabili conversazioni tra calciatori su WhatsApp: L'intervista alla pagina FB

Improbabili conversazioni tra calciatori su WhatsApp
Ecrit par

Questa settimana per la rubrica "3 domande a" abbiamo intervistato la divertente pagina Facebook "Improbabili conversazioni tra calciatori su WhatsApp". Scopri di cosa si tratta.

Da quando sono nati i social media si fa sempre più attenzione a come i VIP utilizzano questi nuovi canali di contatto con il pubblico. Infatti grazie a questo nuovo strumento anche personaggi pubblici del “passato” sono riusciti ad attirare su di loro l’attenzione dei più giovani. Ovviamente tra questi c’è il caso emblematico di Gianni Morandi, diventata una vera e propria star del web 2.0. Tanta curiosità suscitano anche i calciatori, basti pensare ai diversi profili di Mario Balotelli che vengono costantemente monitorati per vedere cosa combina il bad boy del Milan. Ma quello che veramente vorrebbero sapere i fan è “chissà cosa si dicono i calciatori tra loro?”. Così è nata la pagina Facebook “Improbabili conversazioni tra calciatori su WhatsApp” che, lavorando di fantasia e ironia, ha deciso di mettere in scena alcune divertenti chat tra i giocatori delle diverse squadre del nostro panorama calcistico. L’autore di questa community-page, che conta più di 70.000 fan, si presenta così per la nostra consueta rubrica 3 domande a: “Io sono Francesco Bitritto, 17 anni e vengo da un piccolo paese in provincia di Bari. Vado a scuola, socializzo e guardo porno, un normale ragazzo”.

Come e quando ti è venuta l'idea di creare questa pagina? L'idea della creazione della pagina mi è venuta comprando il mio tanto desiderato cellulare, l'iPhone. Innamorato delle sue grafiche nelle chat per WhatsApp e del calcio mi venne questa idea. La primissima cosa che feci fu controllare se ci fossero pagine così, a molte persone questo sfugge; sono stato il primo a portare il calcio su questo format ed ora ci sono una ventina di pagine, e questo è molto poco positivo, ma alla fine i miei 70.000 mi piace mi fanno render conto che quello che ho dato sto iniziando a ricevere.

Cosa pensi della situazione calcistica attuale e del ruolo mediatico che hanno assunto i calciatori sui social network? Vi aspettereste un "il calcio è in crisi e bla bla" ma non penso ciò. Io penso che quando sentiamo "Bertolacci 20 milioni, Kondogbia 40 milioni" iniziamo subito a criticare le scelte di questo paese di spender cotanti soldi per uno sport, per un gioco. La gente che dice così non capisce nulla. Il calcio è business, senza di esso circolerebbero molti, moltissimi soldi in meno. Il calcio è marketing, sponsor, e statene certi che i 20 milioni per Bertolacci non li avete sborsati tramite tasse o altro. Altrimenti le bestemmie dei milanisti sarebbero rivolte a voi.

Quali sono i post che hanno avuto più successo e quali sono i commenti più divertenti che hai ricevuto dai tuoi fan? Devo essere sincero, i post che hanno più successo sono quelli contro l'Inter e il Milan, poi gli altri. Per quanto riguarda le conversazioni quelle con Dio Ibra prendono il massimo, insieme a quelle in cui ci sono Mortolivo, Cassano e tutta la Serie A ignorante. Il 99%. Guarda caso numero di Fanta-CocaCola Antonio. Quando poi li si fa contro la Juventus ci sono maree di commenti negativi e la pagina perde portata e minimo 500 mi piace. I commenti positivi erano quelli quando volevo chiudere la pagina perchè stanco delle migliaia di pagine fake, pagine che copiavano, pagine di 2-3 milioni di mi piace che prendevano le mie pic e le pubblicavano senza citare o peggio ancora, rimuovevano il logo. Per quelli negativi ho sempre lasciato il mio profilo personale nei commenti, così da poter avere le minacce di morte, gli insulti alla mamma e gli avvisi di denunce per aver insultato la squadra del cuore a quale 12enne o 60enne. Un anno e mezzo di pagina quasi, miliardi di insulti sotto le foto e come messaggi, zero sul mio profilo personale, questa è l'Italia. E ci prendiamo il lusso di criticare "22 uomini che corrono dietro un pallone"?

Crediti: web