Il coinquilino di merda: Le più divertenti storie di convivenza su Facebook

Coinquilino di merda
Ecrit par

Il blog "Il coinquilino di merda" spopola su Facebook. Con 192.000 fan, la pagina, nata nel 2012, racconta le più assurde storie di convivenza, con reperti fotografici divertentissimi. Ecco una breve lista dei post più incredibili.

Alle risate non c’è mai fine, soprattutto se a scatenarle è un argomento condiviso da migliaia di persone, in particolare i giovani. E’ questo il caso del blog Il coinquilino di merda dedicato alle improbabili storie di convivenza più o meno forzata con soggetti del tutto anomali appunto definiti “di merda”. Come recita la presentazione del sito: “Il Coinquilino di Merda è un progetto no profit volto a sensibilizzare la società sul dramma della convivenza fra estranei" il blog è quindi una sorta di grande bacheca on-line dove, in modalità twitter, vengono postati dall’amministratore della pagina, i messaggi ricevuti. Dopo Spotted University , la nuova moda su Facebook, e Spotted Trenitalia, il web che non perdona nessuno questa volta dà voce a uomini e donne che, esauriti da coinquilini al limite della decenza, vogliono denunciare pubblicamente azioni di ordinaria follia. E non stiamo esagerando.

Nel blog, la cui pagina facebook conta più di 192.000 fan, potrete leggere di tutto: dal coinquilino che “circondato sempre da un particolare olezzo, non lava niente, fa il caffè e lo sparge per la cucina circa cinque volte al giorno e cucina baccalà di notte senza aprire le finestre e l’unica volta in cui ha provato a pulire, pensava che il mocio si strizzasse così, intingendolo nel gabinetto” al “coinquilino di merda che ruppe il mobiletto con una testata, scivolando sull'olio da lui versato per terra per vedere se con le ciabatte poteva sciare fino in salotto. E che ogni giorno, da 4 anni, dice la solita frase: 'Domani lo aggiusto'”.Tutti possono contribuire a rendere pubbliche le proprie testimonianze. Ogni giorno, moltissimi utenti, inviano "reperti fotografici", "storie assurde", "commenti sdegnati" "messaggi anomali ricevuti nel cuore della notte" per raccontare la propria quotidianità con i coinquilini.

Provenienti da tutto il mondo, i messaggi arrivano soprattutto da ragazzi erasmus o giovani all'estero costretti a condividere l'appartamento con gente di ogni tipo. Le risate sono garantite, soprattutto per i post pubblicati in tempo reale: “Il cdm bussa alla mia porta facendo entrare ben due prostitute, dicendo che devono stare da me per almeno dieci minuti, visto che sta arrivando la ragazza. Tutt’ora sono nella mia camera. Una dice che vorrebbe fare medicina” oppure: "Il coinquilino di merda torna a casa alle 5 del mattino, portando con sé un cartello ferroviario di circa 3 metri quadrati" La scritta? Pisa Centrale. La pagina che invita a "raccontare le tragedie che nascono a causa di questo barbaro modo di vivere" ha uno scopo ben preciso: "che le istituzioni si decidano finalmente a vietarlo per legge". E voi, che coinquilini avete incontrato nel corso dei vostri viaggi?