I Forconi occupano Internet

Il Movimento dei Forconi occupa internet
Ecrit par

Il Movimento dei Forconi, che in queste ore sta bloccando l'Italia, ha ricevuto una grande copertura da parte dei quotiidiani nazionali online. Il perché su meltybuzz.it.

Le manifestazioni, le proteste, le ribellioni sono sempre state trattate in maniera molto ambigua dalla stampa nazionale italiana. Incerta se considerarle movimenti politici organizzati o assembramenti casuali (ma può essere casuale la discesa in piazza di milioni di persone? ), la stampa italiana - finché era su carta - seguiva queste proteste con un certo distacco, e ancora il 10 dicembre - il secondo giorno della protesta - le prime pagine dei giornali italiani erano tutte per Renzi e la sua vittoria alle primarie del Pd. Su Internet, invece, la situazione è diversa. Il Movimento dei Forconi gode di un grandissimo seguito e interesse popolare nel Paese, come è naturale che sia in un periodo di crisi, al quale perfino il tanto celebrato governo delle larghe intese sembra incapace di porre rimedio.

E' naturale, dunque, che perfino i gesti più elementari di una manifestazione (gli scontri con la polizia, i momenti di solidarietà, le occupazioni delle strade e delle ferrovie, gliagenti che si tolgono il casco e solidarizzano con i manifestanti) ricevano un'attenzione da parte dei quotidiani solitamente negata dalla carta stampata. Perché "fanno click", condivisioni e generano traffico, molto più di quanto possa fare il discorso di un leader di partito. Privi di un'adeguata rappresentanza politica in Parlamento, i Forconi stanno monopolizzando in queste ore non solo le strade e le piazze italiane, ma anche i siti d'informazione, obbligati nel nome del dio del click a dare un volto e una voce a una protesta che tutte le forze politiche italiane - escluso Beppe Grillo - si sono affrettate a condannare e seppellire nel silenzio.

Crediti: rai, repubblica.it, Archivio web