I Dieci Comandamenti del Renzismo

Matteo Renzi ed una sua giovine fan
Ecrit par

IL CORRIERE DELLA RESA - Roberto Benigni sta portando in tv i Dieci Comandamenti, legati ormai ad una religione passata. La nuova religione è il Renzismo! Ecco i nuovi Dieci Comandamenti in esclusiva!

L'Italia è un Paese estremamente laico e la nostra religione cattolica, purtroppo, non ha lo spazio che merita in tv. Per questa ragione Roberto Benigni ha pensato di dedicare due prime serate su RaiUno all'esegesi dei Dieci Comandamenti (se ne sentiva il bisogno), il decalogo di base della religione cristiana che è rimasto attuale nonostante siano passati ormai migliaia di anni. Migliaia di anni nei quali non ci siamo aggiornati e siamo rimasti aggrappati alla solita religione. Fortunatamente, però, anche l'Italia può finalmente definirsi al passo con i tempi e sta iniziando a sperimentare il nuovo culto che ci accompagnerà per i prossimi duemila anni: il Renzismo! Anche il Renzismo ha i suoi Dieci Comandamenti, ma sono molto più smart dei precedenti. Semplici, rapidi, veloci, giovani e traducibili in inglese (Ten Commandments), come la legislazione che il nostro Matteo vorrebbe regalare agli italiani.

Roberto Benigni vogliamo ricordarlo così

1- Io sono Matteo Dio tuo – Il primo comandamento è ripreso, nella forma, da quello del cristianesimo, anche perché il Renzismo è una religione che si eleva proprio dalle radici cristiane che ognuno di noi dovrà obbligatoriamente inserire nel portfolio personale, altrimenti sarà punito con l'intraducibilità in inglese del proprio nome (pena massima nella prossima riforma della giustizia). La delegata ai rapporti coi comandamenti (commandments) Maria Elena Boschi, in ogni caso, sta studiando una modifica al testo, che presto potrebbe diventare “Non adorare nessun altro Matteo all'infuori di me”, a causa dell'ascesa di quell'altro Matteo, quello felpato.

Matteo Renzi in una recente visita all'Accademia della Crusca

2 – Adora Fabio Volo e Jovanotti come il Padre e la Madre – Nella strutturazione del culto di questa nuova religione, al momento, si sta pensando di utilizzare al posto della Bibbia “Esco a fare due passi” di Fabio Volo. Non è finita qui la rivoluzione: al posto delle classiche canzoni ecclesiastiche verranno innalzate a livello di inni sacri le principali hit di Jovanotti. I due intellettuali di riferimento del Renzismo saranno onorati al pari di divinità ed inseriti nella Nuova Trinità (Trinity). Allo scopo di garantire pari opportunità a tutti, chiunque arà sorpreso a leggere qualcosa di più impegnativo di Fabio Volo verrà punito con un abbonamento a teatro.

Parte della nuova Trinità. Metterli tutti e tre insieme sarebbe stato troppo anche per un articolo satirico

3 – Non dimenticare la lezione di Amintore Fanfani – Qualunque essa sia. Basta con questa gente che rivendica per il PD la discendenza dalla lezione di Berlinguer, l'importanza della questione morale e tutto il resto. La Profetessa Boschi lo ha detto chiaro e tondo, tra Berlinguer e Fanfani preferisce Fanfani perché era toscano come lei. E sticazzi dei sardi, che parlano pure quella lingua strana, intraducibile in inglese. Se è per questo anche il sigaro è toscano, e almeno non era implicato nello scandalo Vilma Montesi. Ci troviamo però di fronte ad una religione nuova, diamole tempo.

Maria Elena Boschi stima Amintore Fanfani. Non c'è bisogno di fare la battuta.

4 – Non pensare a cosa potresti fare tu per il Paese, ma lascia fare Matteo – Sei un vecchio iscritto al PD? Fai parte della cosiddetta base? Sei rimasto basito per il Patto del Nazareno? Non riesci a concepire come abbia fatto Renzi, che voleva rottamare tutto, a far entrare Berlusconi da condannato in via definitiva nella sede del PD? Ti piange il cuore perché il tuo partito si allontana dai lavoratori? Sei ferito perché il partito ha perso 400mila iscritti e a Renzi non interessa nulla di ciò, gli basta restare al Governo? Beh, ti meriti questi epiteti: Gufo. Professorone. Criticone. Come ti permetti, non potrai fermare il cambiamento. Che sia in meglio o in peggio non conta, l'importante è cambiare (to change).

Pippo Civati in un recente scatto

5 – Inglesismi everywhere – Tutto deve essere traducibile in inglese. Le leggi italiane devono essere traducibili in inglese, per attrarre investimenti. I nomi delle strade devono essere traducibili in inglese. Le specialità culinarie devono essere traducibili in inglese. Le file alle poste devono essere traducibili in inglese. Persino i nomi delle organizzazioni criminali devono essere traducibili in inglese, pena il declassamento a Partiti Politici. E sia chiaro, abbiamo detto potenzialmente traducibili, non tradotte. Perché Renzi l'inglese non lo sa.

Un raro filmato di un Renzi liceale alle prese con l'interrogazione di inglese

6 – Annunciare is the new fare – Faremo la riforma della giustizia a febbraio, la riforma del lavoro a marzo, la riforma della legge elettorale ad aprile, la riforma del senato a maggio, la riforma del sistema televisivo a giugno, la riforma del verbo riformare a luglio. Il segreto è non specificare mai di quale anno. E chi prova a lamentarsi, sappia che sarà giudicato in base al Comandamento (commandment) n°4 (in inglese dovrebbe essere comunque 4, stiamo controllando). Pena doppia per chi verrà scoperto ad utilizzare il Generatore automatico degli annunci di Matteo Renzi.

Da oggi gli annunci di Matteo Renzi puoi generarli tu!

7 – Camicia bianca obbligatoria nelle funzioni pubbliche – Il Renzismo è una religione laica e politica, che vede quindi i suoi momenti sacri nelle funzioni pubbliche. Consigli comunali, celebrazioni di matrimoni, udienze in tribunale, tutto ciò che è identificabile come un evento pubblico ufficiale dello Stato dovrà essere officiato con camicia bianca, pena l'appellativo di sfigato alla prossima Festa del Popolo ai Parioli. Mi raccomando, non ci fate fare brutte figure, come dei civatiani qualsiasi. Ricordiamo che l'appellativo di sfigato verrà tatuato in fronte e se vi capiterà questa sventura non vi faranno entrare nel privé e non potrete conoscere Massimo Giletti.

Stefano Fassina che bestemmia pubblicamente

8 – Ama i finanziamenti privati come te stesso – I finanziamenti pubblici ai Partiti sono uno schifo! E sono roba da sfigati. Perché mai regolarli meglio, ridurli, obbligare chi li riceve a dettagliare tutte le spese al centesimo e a restituire quello che eventualmente non spende, quando puoi ricevere direttamente soldi dai privati in eleganti cene da 1000 euro a persona? Beh certo, si rischia di mettersi in mano ad interessi privati e lobby, si rischia di avere dei criminali tra i finanziatori, ma vuoi mettere quanto è glamour, per una sera, mettere la camicia bianca sotto il frac?

A proposito di cene: Alzi la mano chi sta rivalutando quelle eleganti di Silvio.

9 – Manganella il lavoratore a piacimento – E basta con questa gentaglia! Vogliono un lavoro dignitoso e non vogliono essere licenziati! Ma dico io, non si rendono conto che il mondo è cambiato? Che loro sono dei privilegiati? Non pensano ai ragazzi precari che un lavoro non ce l'hanno nemmeno? E ai bambini che muoiono di fame in Africa non pensa nessuno? Questi qui mangiano ancora, tra l'altro avvitano dei bulloni in una fabbrica non traducibile in inglese! Cosa pretendono? Un partito di sinistra, però, non può manganellare gli operai, per questo come Ministro dell'Interno resterà per sempre Alfano, tanto si presta al gioco.

Una compilation di frizzanti e moderne manganellate a lavoratori inermi

10 – Prendi Pina Picierno ad esempio – Per finire, dopo tanti divieti ed innovazioni, una nota di speranza (hope). Il Renzismo è l'era dell'innovazione, della semplificazione, la New Age che anticipa anche l'Era dell'Acquario. E non ci vogliono competenze particolari per emergere, basta trovarsi al posto giusto al momento giusto. Che ne so, state al bar a prendere il caffè e conoscete un amico della Boschi che vi introduce negli ambienti giusti, oppure vi inseriscono in una lista elettorale per un'omonimia. Se ce l'ha fatta la Picierno a diventare parlamentare, possiamo farcela tutti.

Crediti: web , Espresso, Blob, Generatore automatico di annunci di Matteo Renzi, Che Tempo Che Fa, gufo, Benigni - Berlinguer ti voglio bene, RAI, Gazebo, repubblica.it, matteo renzi amici maria de filippi, Twitter