Harry Styles: Minacce di morte per il 5 agosto, le fan degli One Direction hanno paura

Harry Styles: Minacce di morte per il 5 agosto, su Twitter la paura
Ecrit par

Può un messaggio su Twitter scatenare la paura? E' quello che è successo alle fan degli One Direction a causa di minacce di morte rivolte a Harry Styles, che lo avvertono con #HarryBeCareful.

Oggi è il 5 agosto, il giorno indicato nella minaccia di morte a Harry Styles. Il cantante sarà con la sua band degli One Direction allo stadio MetLife nel New Jersey per l'ennesimo concerto dell'On The Road Again Tour. Data e luogo sono inseriti nelle minacce partite da un account Twitter lo scorso metà luglio, che hanno subito preso piede sulla Rete. Le fan Directioner si sono adoperate con l'hashtag #HarryBeCareful per avvertire la giovane star, che rischia di fare la fine di John Lennon ucciso da un fan. Il profilo è stato identificato come @DTAustin21_ e pare che la polizia abbia già preso le misure di sicurezza che competono ad una situazione del genere, rendendo il gesto del fandom come essenziale. Curioso come questa data è la stessa anche della morte dell'iconica star Marilyn Monroe, musa ispiratrice della comunità LGBT.

Harry Styles: Minacce di morte per il 5 agosto, le fan degli One Direction hanno paura

Il gossip vuole che già nel 2012 era stata fermata una ragazza con una pistola pronta a sparare proprio a Harry Styles. Al momento, la fanbase è piuttosto scossa dopo la notizia confermata dallo stesso Louis Tomlinson di star per diventare padre e della rottura del fidanzamento tra Zayn Malik e Perrie Edwards dopo circa tre anni di relazione. Le fan hanno mandato l'hashtag nuovamente in Trending Twitter con lo scopo di mantenere alta l'attenzione e non lasciare nulla al caso. Certamente le autorità americane sapranno gestire la situazione in sicurezza, nonostante lo stadio sia davvero enorme. Infatti, il MetLife Stadium di East Rutherford nel New Jersey ha una capacità di oltre 80mila posti e ha ospitato il Super Bowl nel 2014. Ecco i tweets della paura del fandom:

Crediti: Youtube, Don Arnold, Getty Images